Per l'ennesima volta nelle ultime settimane il Dow Jones ha aggiornato i massimi storici toccando quota 19955 punti, a solo 45 punti da quota 20000. Dal giorno delle elezioni il Dow ha guadagnato l'8.6%, contro il 6.2% dello S&P 500 e il 5.2% del Nasdaq. A spingere al rialzo l'indice nelle ultime settimane sono le rinnovate aspettative di crescita economica e i segnali di risalita delle dinamiche inflazionistiche sostenute dal rialzo del petrolio che ha superato con slancio la soglia di 50 $ al barile dopo che anche i paesi produttori non Opec hanno trovato un accordo per il taglio della produzione. Nella giornata di oggi avrà inizio il meeting di due giorni della Fed, a cui seguirà nella serata di domani l'annuncio sulla decisione dei tassi d'interesse. Ormai l'aspettativa di un aumento dei tassi è consolidata e l'attenzione sarà rivolta soprattutto alle parole di Janet Yellen che dovrà dare delle indicazioni precise anche sulle mosse successive. L'economia americana sta crescendo ad un ritmo sostenuto e il mercato del lavoro sta mostrando segnali di forza, con il tasso di disoccupazione al di sotto del 5% (anche se con una partecipazione alla forza lavoro piuttosto bassa) e se Trump dovesse attuare gli impegni presi in campagna elettorale non è da escludere la possibilità che la Fed decida di tornare molto più in fretta di quanto preventivato ad una politica monetaria più convenzionale. ------------------------------------------------------------------------------------------------ Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.