Dopo le parole di ieri di Janet Yellen, i mercati hanno reagito molto positivamente, spinti al rialzo dal settore minerario e energetico che hanno goduto del rialzo delle materie prime che sono negativamente correlate al dollaro. Il biglietto verde si è fortemente indebolito dopo le parole prudenti del governatore della Fed che hanno cambiato le carte in tavola. Nei giorni scorsi alcuni dei governatori regionali si erano esposti facendo presagire un aumento dei tassi già nel mese di aprile e l’aspettativa era stata incorporata nei tassi di cambio del dollaro contro le principali valute. Janet Yellen ha invece ribadito che gli interventi saranno graduali anche per evitare possibili ripercussioni negative per le valute dei paesi emergenti (Cina in primis). I principali indici azionari hanno performato positivamente, con guadagni anche al di sopra del punto percentuale. Il Dax ha ricuperato quota 10000, ma non è riuscito a superare la resistenza posta in area 10100, che potrebbe aprire nuovi scenari rialzisti. Non resta che aspettare la pubblicazione del dato relativo ai non farm payroll in programma per venerdì alle 14.30 --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.