Il dollar index ha marciato al rialzo per il secondo giorno consecutivo a 97,53, a seguito del commento della Fed di non avere alcun pregiudizio verso un taglio dei tassi o un aumento nella riunione del FOMC.

Gli ordinativi di fabbrica negli Stati Uniti sono aumentati dell'1,9% ad aprile, superando nettamente le aspettative del mercato dell'1,5%. I recenti dati macroeconomici indicava un mercato del lavoro solido, ordinativi  di fabbrica in salute e attività manifatturiera rivitalizzata, che potrebbero sostenere il biglietto verde.

Un dollaro forte ha fatto scendere i prezzi delle materie prime e il prezzo del petrolio è crollato del 2% durante la notte. Il prezzo dell'oro è sceso a sua volta per un secondo giorno a 1,271 dollari, per testare un livello di supporto chiave di 1,265 dollari.

Tecnicamente, i prezzi del Brent hanno incrociato al ribasso il SuperTrend (10,2) per la prima volta in più di quattro mesi. Questa tendenza al ribasso suggerisce che il prezzo del petrolio potrebbe avere ulteriori ribassi in futuro. Il supporto immediato e il livello di resistenza possono essere trovati rispettivamente a 68,0 e US 72,5 dollari.

Anche i prezzi si stanno allineando al lato fondamentale: l'OPEC + potrebbe utilizzare la capacità di riserva per compensare le perdite sanzionatorie iraniane, le scorte statunitensi stanno aumentando e i prezzi petroliferi più alti stanno incentivando più attività di produzione e trivellazione.

AUD/USD sta salendo in area 0,700, un livello di supporto psicologico chiave che molti operatori stanno osservando. Una rottura al di sotto di questo livello potrebbe innescare una serie di stop loss e accelerare il selloff.

A Singapore, la banca UOB ha annunciato i risultati  del primo trimestre che hanno battuto le aspettative sui profitti, ma ha deluso sui dettagli. Le entrate totali della banca sono aumentate del 9% su base trimestrale a 2,41 miliardi di dollari di Singapore trainate dalla ripresa delle commissioni nette e dei proventi da negoziazione e da investimenti, nel momento in cui i mercati finanziari sono rimbalzati.

L'utile per azione (EPS) è di 0,630 dollari di Singapore, il 7% in più rispetto al consensus  0,587. Il reddito da interessi netto è aumentato dell'8% su base annua, ma è sceso dell'1% rispetto al quarto trimestre dell'anno scorso.

Il margine di interesse netto (NIM) - una misura chiave della redditività della banca - è diminuito di 5 punti base rispetto all'ultimo trimestre, a fronte del più ampio trend di aumento dei tassi di interesse interni.

Vale la pena notare che il NIM di UOB ha registrato un trend al ribasso negli ultimi quattro trimestri, rispetto a un graduale aumento della sua rivale DBS. Ciò ha portato ad un ampliamento del divario NIM tra le due banche, da 16 punti base nel primo trimestre del 2018 a 36 punti base nel 1 ° trimestre 2019.

Sia DBS che UOB hanno visto il loro margine di interesse (NII) moderarsi nel 1 ° trimestre  2019, evidenziando il rischio di rallentamento economico e le più basse aspettative sui tassi di interesse in seguito al cambio di politica della Fed alla fine dello scorso anno. Andando avanti, accelerare la crescita del NII in un contesto di bassi tassi di interesse sarà la sfida per le banche locali.

AUD/USD (4hr)

Fonte : CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 03/05/2019

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.