Europa

 

È stata una seduta contrastata in Europa. Il FTSE 100 è saldamente in rosso a causa di un sell-off sui titoli legati alla distribuzione, gli energetici e i titoli delle imprese estrattive che hanno pesato sull'indice britannico.

Il rapporto PMI manifatturiero cinese è sceso ulteriormente in territorio di contrazione a 49,2 punti - la lettura più bassa dall'inizio del 2016. La seconda più grande economia del mondo è un importante importatore di materie prime e questo è un fattore significativo nella sottoperformance del FTSE 100. I titoli dell'Eurozona sono riusciti a superare i minimi della sessione e alcuni dei benchmark azionari sono ora in territorio positivo.

Le azioni Aston Martin sono in rosso dopo che la società ha registrato un calo del 7% degli utili prima delle imposte rettificati per l'intero esercizio a 68 milioni di sterline. La società ha dichiarato che la causa per il calo dei guadagni risiede nei costi straordinari legati all'IPO e ai costi per pensionamenti. Le vendite sono state solide dato che le consegne di veicoli sono aumentate del 26% a 6.441, superando le previsioni. Il gruppo ha ribadito le sue previsioni di vendita per il 2019 - vendite tra 7.100 e 7.300 autoveicoli. Il produttore di auto di lusso sta prendendo sul serio la Brexit e ha stanziato 30 milioni di sterline per i piani di emergenza.

Rentokil Initial ha confermato che l'utile prima delle imposte rettificato annuale è aumentato del 7,4%. L'anno scorso la società ha performato bene e ha fatto un buon inizio di questo anno finanziario. Il dividendo finale è stato aumentato del 15,2% e il gruppo prevede di spendere tra 200 milioni e 250 milioni di sterline in fusioni e acquisizioni nel 2019, quindi l'azienda è chiaramente ottimista per le sue prospettive.

Le azioni RSA Insurance sono in ribasso dopo che la società ha dichiarato una riduzione del 20,6% dell'utile ante imposte. Alcune perdite una tantum hanno avuto un impatto sull'azienda. RSA ha confermato che la percentuale delle entrate a copertura di costi e e perdite è salita al 96,2%, dal 94%. Il dividendo totale è stato aumentato del 7% e il coefficiente di copertura del solvency II del gruppo è stato del 170%, superando la fascia più alta del proprio target.

Stati Uniti

 

Il Dow Jones e lo S&P 500 sono leggermente in rosso, nonostante le cifre impressionanti sulla crescita del PIL. L'economia statunitense è cresciuta del 2,6% nell'ultimo trimestre del 2018, superando la previsione del 2,3%. Il forte finale è di buon auspicio, ma è probabile che l'economia statunitense abbia iniziato il 2019 con una tono più debole dopo lo shutdown del governo.

Larry Kudlow, consigliere economico del presidente Trump, ha dichiarato che sono stati compiuti progressi inmoportanti nei colloqui con la Cina, ma i commenti non sono riusciti a rafforzare il sentiment.

Richard Clarida, della Federal Reserve, ha parlato oggi. Clarida ha dichiarato che le condizioni finanziarie sono più favorevoli oggi rispetto a dicembre. Secondo Clarida, non vi sono "prove concrete" di pressioni inflazionistiche sui costi.

Le azioni BOX sono state vendute pesantemente dopo che la società ha rilasciato risultati contrastanti dopo la chiusura della scorsa notte. L'utile per azione rettificato del quarto trimestre è stato di 6 centesimi, superando comodamente i 2 centesimi che gli analisti si aspettavano. Le entrate sono state leggermente al di sotto delle previsioni. Le indicazioni per l'intero anno del gruppo sono ben al di sotto delle aspettative degli analisti.

Le azioni di JC Penney sono oggi in rialzo grazie al buon risultato del quarto trimestre. L'utile per azione è stato di 18 centesimi, superando facilmente la previsione di 10 centesimi. I ricavi del periodo sono sostanzialmente in linea con le stime. Le vendite a parità di negozio sono diminuite del 4%, mentre gli analisti si aspettavano un calo del 4,3%. Il gruppo prevede di chiudere 18 negozi, inclusi i tre negozi già indicati in precedenza nell'aggiornamento del mese scorso.

Forex

 

EUR / USD era in rialzo oggi dopo che alcune importanti economie dell'eurozona hanno prodotto cifre rispettabili sull'inflazione, ma il rimbalzo del biglietto verde ha colpito l'euro. L'indice dei prezzi al consumo francese è aumentato dall'1,4% all'1,5%, mentre quello spagnolo è salito all'1,1%, dall'1%. L'inflazione tedesca si è mantenuta stabile all'1,7%, in linea con le previsioni. Il rapporto indica che la domanda nel blocco valutario è forte.

La coppia GBP / USD è scesa oggi per le prese di profitto sulla sterlina il rialzo del biglietto verde, dovuto alla crescita negli Stati Uniti. C'è una crescente sensazione che la Brexit sarà posticipata e questa aspettativa ha sostenuto la sterlina all'inizio della settimana, ma oggi stiamo assistendo ad una perdita di terreno.

Materie Prime

 

L'oro è in rosso oggi poiché i numeri di crescita USA più solidi del previsto hanno messo pressione sulle materie prime. Il metallo ha una forte relazione inversa con il dollaro USA e il dato sul PIL ha spinto il biglietto verde più in alto, e a sua volta l'oro è sceso. Nonostante la mossa negativa di oggi, se l'oro si mantenesse oltre il livello di 1300 dollari, le sue prospettive dovrebbero rimanere positive.

Il petrolio è stato contrastato oggi in scia al report di ieri che ha evidenziato come le scorte statunitensi siano diminuite drasticamente, mentre la produzione USA ha raggiunto un livello record. I dati di produzione deludenti provenienti dalla Cina durante la notte stanno pesando anche sul mercato del petrolio.

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 28/02/2019

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei  CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance