Il prezzo delle azioni di Facebook [FB] ha registrato una tendenza al ribasso per la terza settimana consecutiva, raggiungendo il livello 180,70 di dollari alla chiusura della sessione di giovedì. Tuttavia, questo declino è venuto dopo un rally di quattro mesi per il gigante della tecnologia, che ha seguito il crollo del mercato azionario più generale nel mese di dicembre.

Il prezzo delle azioni è stato caratterizzato da una forte ascesa, con un aumento del 49% nei primi quattro mesi di quest'anno con un massimo di 195,47 dollari il 3 maggio. Da allora, il prezzo delle azioni di Facebook è crollato di oltre il 7% in quanto è travolto dal generale pullback dei titoli tecnologici.

Facebook 1-year share price performance, CMC Markets, 28 May 2019

Paul Meeks, investitore specializzato nel settore tecnologico, ha espresso preoccupazione per il pullback di fine di aprile, dicendo alla CNBC che riteneva che il rally delle azioni tecnologiche fosse andato troppo in là. Ha dichiarato alla rete televisiva che il suo problema non è con i fondamenti delle imprese ma con le loro "valutazioni tirate".

L'impennata del 23% dell'indice tecnologico Nasdaq si è arrestata bruscamente nel momento in cui le tensioni commerciali tra Cina e Stati Uniti sono aumentate dopo che il Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti ha ufficialmente messo Huawei in una lista nera. Come per Facebook, l'indice ha avuto un declino dal 3 maggio, quando ha toccato un massimo di 8164 punti.

La Cina è un enorme mercato in crescita per la maggior parte delle aziende tecnologiche, motivo per cui i trader sono preoccupati per l'impatto che la guerra commerciale potrebbe avere sui ricavi e sui tassi di crescita degli utili.

Nonostante il pullback, le prospettive a medio termine per le azioni di Facebook rimangono rialziste sulla base delle raccomandazioni degli analisti raccolte da Market Watch, che indicano un obiettivo di prezzo medio di $ 222,51, con un aumento di oltre il 20%.

La pubblicità è ancora la chiave per la crescita

Sebbene le ricorrenti violazioni delle normative sulla protezione dati e le crescenti preoccupazioni sulla privacy abbiano danneggiato la reputazione di Facebook, sembra che non abbia avuto l'impatto tangibile che i più critici avrebbero potuto aspettarsi. Nei recenti risultati del 1 ° trimestre, pubblicati il 24 aprile, la società ha registrato un aumento del 26% dei ricavi pubblicitari, dovuto in gran parte a un aumento dell'8% su base annua sia negli utenti attivi giornalieri che mensili.

Capitalizzazione di mercato

516.83 miliardi di dollari

PE ratio (trailing)

26.87

EPS (trailing)

6.74

Margine operativo (trailing)

38.64%

Facebook metriche finanziarie chiave, Yahoo finance, 28 maggio 2019

 

I ricavi pubblicitari dei dispositivi mobili rappresentano il 93% dei  14,9 miliardi di dollari di entrate pubblicitarie nel trimestre, mentre Stati Uniti e Canada mostrano la crescita regionale più forte. David Wehner, il direttore finanziario di Facebook, ha dichiarato che l'aumento del 32% delle impressions degli annunci è "stato trainato principalmente dalla pubblicità attraverso Instagram Stories, Instagram Feed e Facebook News Feed".

Per Mark Zuckerberg, la pubblicità rimarrà fondamentale per ottenere entrate per il prossimo futuro. La società sta costruendo una piattaforma sociale attenta alla privacy con interazioni crittografate end-to-end, in particolare per quanto riguarda i pagamenti e il commercio, che secondo il CEO miglioreranno la fiducia degli utenti nel business.

"Costruiremo più strumenti per le persone per acquistare oggetti direttamente attraverso la piattaforma", ha detto Zuckerberg agli analisti. "Poiché i prodotti che realizziamo aiutano le aziende a convertire meglio, per loro sarà più apprezzabile e tutto ciò si tradurrà in offerte più elevate per la pubblicità".

Infatti, Facebook ha sviluppato più funzionalità legate al commercio come Instagram Shop, che consente ai brand e agli "influencer" di vendere i prodotti direttamente attraverso l'app.

Con circa 2,7 miliardi di persone che utilizzano almeno un volta al mese una delle applicazioni di Facebook - WhatsApp, Instagram e Messenger - l'azienda è certamente riuscita a diversificare i suoi fattori di crescita.

In prospettiva, i social media hanno dimostrato di essere troppo efficienti per le aziende per abbandonarlo. Zuckerberg si aspetta che le "piazze" digitali come Facebook siano sempre importanti, il che potrebbe rendere il prezzo di 184,38, corrispondente alla media mobile a 50 giorni,  molto interessante per gli investitori.

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 28/05/2019

----------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.