Dopo il rally di ieri, Piazza Affari e le Borse europee dovrebbero aprire poco mosse, con gli investitori cauti in attesa del risultato delle elezioni per il presidente degli Stati Uniti. Ieri l'allungo di Hillary Clinton su Donald Trump nei sondaggi ha messo le ali ai mercati finanziari, con Wall Street che ha chiuso in corsa. Questa mattina però torna a prevalere la prudenza. I listini asiatici si sono mossi intorno alla parità, con la Borsa di Tokyo che ha terminato con un -0,03%. Dal fronte macro intanto sono giunti i dati sulla bilancia commerciale in Cina: Le esportazioni cinesi sono calate ancora a ottobre, ma meno di quanto accaduto a settembre. La domanda di beni della seconda economia mondiale resta comunque debole. Nel dettaglio l'export si è contratto del 7,3% a/a, settimo calo consecutivo. Il dato ha deluso il consenso di 14 economisti contattati dal Wall Street Journal che si aspettavano un ribasso meno consistente, pari al -5,7% a/a. Delusione anche per la Germania, dove la produzione industriale ha registrato una brusca frenata segnando un calo dell'1,8% a settembre rispetto al mese precedente. Nel corso della mattina verrà diffusa la produzione industriale britannica, che dovrebbe segnare un +0,1% mensile. Tra gli altri appuntamenti di oggi, si segnala la riunione a Bruxelles dell'Ecofin, per discutere sulle nuove proposte in materia di tassazione delle società. Tornando in Europa, ieri a sorpresa Sabine Lautenschlaeger, uno dei membri piú falco della Banca centrale europea, si è schierata apertamente in difesa del presidente Mario Draghi contro le critiche rivolte dal fronte tedesco sui bassi tassi di interesse. Il banchiere ha definito gli attacchi di Berlino unilaterali, parziali e miopi, perchè danno una rappresentazione parziale della realtá e non guardano al quadro completo della situazione macroeconomica dell'Eurozona. Detto questo il membro della Bce ha anche ribadito come "questo non cambi il fatto che io sia molto scettica sul ricorso a nuovi tagli dei tassi di interesse o a ulteriori politiche monetarie espansive". Per il banchiere infatti, con il passare del tempo, "i benefici delle misure diminuiscono mentre i rischi aumentano". --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.