Europa

I mercati azionari europei sono oggi in rialzo grazie all'aggiornamento accomodante della Banca centrale europea (BCE) di ieri.

Mario Draghi, il capo della BCE, ha affermato che è necessario "uno stimolo significativo" per sostenere l'inflazione. Gli operatori sembrano lieti di fare shopping in seguito all'aggiornamento della BCE di ieri.

Il DAX, il CAC e l'IBEX hanno raggiunto livelli che non si vedevano dall'inizio di dicembre, quindi il sentiment è chiaramente rialzista.

Fuller Smith & Turner ha rinunciato a produrre birra, dato che il gruppo venderà la divisione ad Asahi per 250 milioni di sterline. La mossa della società quotata a Londra consentirà di dedicare tutta la sua attenzione al business dei pub e degli hotel - che rappresenta l'87% dei profitti operativi. Si prevede che la società distribuisca agli azionisti tra 55 milioni e 69 milioni di pound. Il gruppo ha confermato che le vendite anno su anno sono aumentate del 5,6% nelle 10 settimane fino a metà gennaio.

AG Barr ha dichiarato di prevedere un aumento delle entrate per l'intero anno del 5%, ma la società ha avvertito un rallentamento della domanda a causa di una regolamentazione più severa nel mercato delle bevande zuccherate. L'azienda ha confermato che inizierà un programma di riacquisto di azioni. La compagnia di bevande ha espresso preoccupazione per l'incertezza politica che circonda la Brexit. Il titolo ha girato al ribasso nelle ultime sessioni, ma se superasse l'area di 745 pence, il trend rialzista dovrebbe continuare.

Le azioni Vodafone sono in rosso dopo che la compagnia ha rivelato numeri "deboli". Le entrate del terzo trimestre sono diminuite del 6,8%. Le entrate europee e mondiali sono diminuite rispettivamente del 5,6% e dell'11%. Ieri abbiamo saputo che Vodacom, la divisione sudafricana dei gruppi, ha registrato un calo dello 0,9% delle entrate nazionali. Anche se l'azienda ha registrato un calo delle entrate, il gruppo ha mantenuto la guidance sugli utili per l'intero anno di circa il 3%. Il titolo è sceso al livello più basso da luglio 2010 e se la tendenza ribassista continua potrebbe essere indirizzata alla regione 125 pence.

Stati Uniti

Le azioni sono in rialzo questo pomeriggio dato la mancanza di notizie negative in relazione alle relazioni commerciali tra Cina e Stati Uniti ha incoraggiato gli operatori a comprare a piene mani.

Steven Mnuchin, Segretario al Tesoro degli Stati Uniti, sembra fiducioso sulla situazione commerciale, ma non sono emersi dettagli reali.

Le azioni di Intel sono in ribasso questo pomeriggio a causa de deludente aggiornamento del quarto trimestre la scorsa notte. I ricavi per il periodo sono stati di  18,66 miliardi di dollari, mentre gli analisti avevano previsto 19,01 miliardi di dollari. La guidance ha anche abbassato le previsioni. La società prevede che l'utile per azione del primo trimestre sarà di 87 centesimi, mentre la stima di consenso era di 1,01 dollari.

Le azioni di Colgate-Palmolive sono in rialzo oggi dopo che la società ha confermato che le vendite nette hanno superato le previsioni. Il gruppo ha registrato un fatturato netto di 3,81 miliardi di dollari per il quarto trimestre, mentre gli analisti si aspettavano 3,77 miliardi. Il gruppo prevede che la crescita delle vendite nette per l'intero anno per il 2019 si situerà tra tra lo 0 e il 5%, che è leggermente più ottimista rispetto alle stime degli analisti azionari.

Forex

GBP/USD è in rialzo in scia alle indiscrezioni secondo cui il DUP sarebbe lieto di sostenere la proposta di piano B di Theresa May, se questo includesse un periodo di tempo determinato per il backstop irlandese. I trader considerano questo come un segno che un accordo potrebbe essere raggiunto, ma anche Bruxelles deve esserne convinta e questo è probabilmente più difficile.

La coppia EUR / USD è rimbalzata dopo le vendite di ieri. La debolezza del biglietto verde su tutta la linea ha aiutato oggi la moneta unica. Gli operatori si son scrollati di dosso il debole indice tedesco Ifo - che è sceso al livello più basso dal 2010.

Materie Prime

L'oro è salito grazie alla debolezza del dollaro. Il metallo continua ad avere una relazione inversa con il biglietto verde e dato che è stato incerto per gran parte di questa settimana, la mossa di oggi potrebbe essere l'inizio di un altro tentativo di test del livello di 1300 dollari.

I prezzi del petrolio sono più saldi mentre gli operatori temono che gli Stati Uniti possano imporre sanzioni al Venezuela. Il timore di una stretta sui rifornimenti da parte del paese latinoamericano ha superato la notizia dell'aumento delle scorte di petrolio e benzina negli Stati Uniti.

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 25/01/2019

-----------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.