Europa

Oggi è stata una giornata a due facce per i mercati azionari europei con il DAX che ha raggiunto il massimo da due mesi, nello stesso momento in cui l'euro ha fatto segnare il minimo a due mesi, prima di risalire sulla scia di un rimbalzo della moneta unica nella sessione pomeridiana. Il FTSE100 ha sovraperformato, facendo anche un nuovo massimo da due mesi a 7435 punti, prima di ritracciare quando la sterlina è rimbalzata dai minimi dell' ultimo mese contro il dollaro.

La discesa dai massimi giornalieri per i mercati europei ha coinciso anche con il rendimento degli Stati Uniti a 10 anni che ha raggiunto il livello del 3% per la prima volta da gennaio 2014, mentre i rendimenti dei titoli USA a 2 anni hanno sfiorato il 2,5% per la prima volta dal 2008 .

I mercati hanno posto un'enfasi enorme su questo livello del 3% nelle ultime settimane e mentre è importante a livello psicologico è probabilmente di minore importanza rispetto ai picchi che abbiamo visto nel 2013, e in particolare il picco del 3,03% che abbiamo visto nelle fasi finalidi quell'anno. Un superamento di questa soglia ha il potenziale per essere molto più significativo in quanto ci riporterebbe ai livelli visti l'ultima volta nel 2011.

Con la scadenza che si profila domani per la giappo Takeda Pharmaceuticals per fare un'offerta completa e definitiva per la Shire, ci sono stati voci sul fatto che sia stata presentata un'ulteriore offerta che è attualmente all'esame del consiglio di Shire. Non è ancora chiara l'idea di quale potrebbe essere il numero finale, ma sembra sicuro supporre che sia superiore all'offerta di 47 sterline per azione ricevuta alla fine della scorsa settimana. Di conseguenza, il prezzo delle azioni di Shire sta nuovamente guidando i rialzi.

L'aumento dei prezzi del greggio Brent a $ 75 al barile insieme a un report positivo su BP di Goldman hanno avuto come conseguenza un rialzo del settore petrolio e gas che ha sostenuto il FTSE.Secondo in report, la BP sarebbe in procinto di consegnare quest'anno importanti progetti, con il prezzo delle azioni che si avvicina ai livelli più alti dell'anno, molte di queste notizie potrebbero già essere incorporate nel prezzo. Tuttavia se i prezzi del petrolio si dirigono verso $ 80 al barile come sembra probabile allora potremmo vedere ulteriori rialzi nelle prossime settimane, specialmente in corrispondenza della pubblicazione della trimestrale la prossima settimana.

I bookmakersallibratori hanno subito dei robassi per la preoccupazione legata al fatto che le puntate sui terminali a quota fissa potrebbe essere ridotte da un massimo di 100 sterline a un massimo di 2 sterline , con William Hill nettamente al ribasso, insieme a Paddy Power, Betfair e Ladbrokes proprietario di GVC Holdings. Ciò ha anche sollevato la preoccupazione che le tasse sul gioco d'azzardo possano aumentare per compensare la perdita di gettito fiscale che questo taglio porterebbe.

Stati Uniti

I mercati statunitensi hanno aperto più in rialzo questa mattina sulla scia di una serie di di utili che hanno ampiamente battuto le aspettative. Coca Cola, Caterpillar e Verizon hanno pubblicato tutti trimestrali che hanno battuto le aspettative sia in termini di utili che di ricavi. Caterpillar ha inoltre migliorato la propria guidance per l'intero anno di 2 dollari, mentre Verizon ha visto la sua base mensile di abbonati aumentare più del previsto, in gran parte sulla base di dispositivi portatili.

Le azioni di Apple non sembrano essere state influenzate troppo dal warning di oggi da parte del produttore di chip austriaco AMS, secondo cui le vendite di chip nell'ultimo trimestre sarebbero significativamente più deboli delle previsioni. Negli ultimi due giorni le azioni di Apple sono scese a causa di preoccupazioni legate ad un rallentamento delle vendite di cellulari. Questo è un ulteriore warning da parte di un fornitore Apple che suggerisce la reale possibilità che potremmo aver raggiunto il picco di vendite per iPhone , o che i prezzi attuali potrebbero essere stati spinti oltre il punto in cui sono sostenibili. I risultati di Apple della prossima settimana saranno particolarmente degni di nota a tale riguardo.Sul fronte dei dati, la fiducia dei consumatori statunitensi è salita da aprile a 128,7, in aumento rispetto alle 127,00 di marzo.

Forex

L'euro inizialmente è sceso più in basso oggi toccando il minimo degli ultimi  due mesi rispetto al dollaro USA dopo l'ultimo IFO che  ha mostrato che l'economia tedesca ha rallentato in aprile. Il campione sulla base cui viene elaborato l’indice è stato  recentemente rinnovato ed ora rappresenta una dimensione campione di 7.000 imprese tedesche e copre anche il settore dei servizi. Senza un precedente storica su cui lavorare, il numero attuale di 102.1, sebbene più debole del numero corretto di marzo, non fornisce una visione particolarmente significativa dell'economia tedesca,anche se l'attività economica ha rallentato leggermente nel secondo trimestre, e il sentiment generale  è peggiorato.

La sterlina ha trovato un po’ di supporto, nonostante questa mattina abbia toccato il minimo dell’ultimo mese, dopo un dato sul deficit del settore pubblico migliore del previsto per marzo e per il 2017 nel suo insieme. L'indebitamento del settore pubblico per l'ultimo anno fiscale è arrivato al livello più basso dal 2006-07 e ha visto il governo britannico  pubblicare il suo primo avanzo dal 2001-02. Questo sarebbe il quinto anno consecutivo che il debito pubblico è in diminuzione, tuttavia ulteriori progressi potrebbero essere complicati a meno che l'economia del Regno Unito inizi a mostrare una crescita economica migliori di quanto non sia stato finora nel primo trimestre. Vedremo più avanti questa settimana quanto l'economia del Regno Unito sia cresciuta rispetto al quarto trimestre dello scorso anno, quando avremo la prima misurazione del PIL del primo trimestre venerdì mattina.

Materie Prime

I prezzi del greggio sono in rialzo  oggi, spingendo oltre il barile oltre i 75 $, il livello più alto da novembre 2014,dato che le preoccupazioni sull'accordo nucleare iraniano e le possibili sanzioni statunitensi hanno continuato a sostenere il prezzo. Gli  80 $ al barile sembrano ancora una possibilità reale e mentre le banche centrali probabilmente accolgono benevolmente questa nuova spinta inflazionistica, è anche giusto ricordare come si tratti del tipo sbagliato di inflazione, in quanto che colpisce direttamente i consumatori e potrebbe provocare un cambiamento nella spesa dei consumatori, spingendoli  lontano dai beni di consumo discrezionali.

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets Piattaforma Next Generation Performance nette al 24/04/2018

---------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei cfds">CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.