Le azioni tecnologiche hanno guidato il forte calo delle azioni statunitensi dopo che i mercati hanno ripreso le negoziazioni martedì, dal momento che le incertezze relative ai prossimi negoziati commerciali tra Cina e Stati Uniti hanno pesato sul sentiment.

La Casa Bianca ha rifiutato la richiesta della Cina di un "discorso preparatorio" prima della riunione ad alto livello prevista per la fine di gennaio, segnalando in questo modo che i due paesi hanno affrontato enormi difficoltà per raggiungere un terreno comune sulle riforme strutturali e sui problemi di trasferimento tecnologico forzato.

I fondamentali macro non godono di buona forma. Il numero di vendite di case esistenti negli Stati Uniti pari a 4,99 milioni è stato inferiore alle previsioni precedenti di 5,25 milioni e il mercato ha continuato a raffreddarsi. Ha anche registrato la lettura più bassa in tre anni, suggerendo un'ulteriore perdita di slancio nel mercato immobiliare.

Questa mattina, i dati sulla bilancia commerciale del Giappone hanno dipinto un quadro pessimista sugli scambi globali, mentre la domanda esterna sta rallentando e la guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina sta imponendo effetti di ricaduta in altre economie. Sia le esportazioni che le importazioni sono state inferiori alle aspettative del mercato, con le esportazioni che si sono ulteriormente spinte verso il territorio di contrazione. Le esportazioni del Giappone sono diminuite del 3,8% su base annua a dicembre, in gran parte a causa del calo del 7% delle spedizioni verso i mercati cinese e asiatico.

L'indice di volatilità è aumentato a 20 da 18 del giorno prima e gli indici azionari globali hanno tutti ritracciato dai massimi delle ultime settimane con un sentiment di cautela che ha dominato le menti degli operatori.

Le prospettive economiche globali più deboli evidenziate dal FMI nel forum di Davos hanno portato i prezzi del greggio a crollare di oltre il 2% durante la notte.

Nel frattempo, gli investitori stanno provando a incorporare nei prezzi il ritmo di crescita più lento degli investimenti delle imprese e della spesa dei consumatori dalla Cina, in quanto l'economia del paese ha raggiunto il minimo dell'ultimo decennio e ancora vedere un punto di arrivo chiaro.I mercati asiatici risentiranno probabilmente del sentimenti negativo globale, con le incertezze geopolitiche e le tiepide prospettive economiche che torneranno al centro della scena questa settimana.

A Singapore, lo Straits Times Index non è riuscito a superare un livello di resistenza chiave in area 3.225 punti ed e è entrato in una fase di consolidamento. Gli investitori stanno anche valutando le trimestrali delle blue chip a partire da venerdì in poi.

US SPX 500 - Cash

Fonte : CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 23/01/2019


------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.