Sembra esserci una mancanza di eventi economici e politici sul calendario, che ha messo le decisioni sui tassi di interesse delle banche centrali in cima all'agenda di questa settimana.

Il mercato valutario è rimasto stabile prima della riunione del FOMC di mercoledì e della decisione della Bank of England, che dovrebbero lasciare i rispettivi tassi ufficiali invariati.

I trader stanno aspettando che Powell indichi un calendario più chiaro per porre fine alla normalizzazione del bilancio della Fed, che potrebbe essere un sostegno al dollaro.

L'importanza dell'incontro della Bank of England, tuttavia, rischia di essere messa in ombra da un terzo turno di votazione parlamentare sull'affare Brexit di maggio previsto per mercoledì. La prospettiva su questo voto non è positiva in quanto vi è una mancanza di cambiamenti sostanziali nell'accordo precedentemente respinto per riconquistare il voto a maggioranza dei parlamentari. L'esito più probabile è un terzo rifiuto e poi May si recherà a Bruxelles per negoziare un rinvia per Brexit e questo scenario potrebbe fornire un certo sollievo alla sterlina.

Tecnicamente, la coppia GBP / USD varia tra 1,32 e 1,333 dopo i risultati della votazione della settimana scorsa. La resistenza immediata può essere trovata in area 1.335 (estensione del 78.6% di Fibonacci), seguita da una resistenza più importante a 1.350 (estensione del 100% di Fibonacci).

Gli indici azionari statunitensi hanno ripreso la loro traiettoria a senso unico a seguito di una correzione tecnica osservata all'inizio di marzo. L' indice S&P 500 ha evidenziato un livello di resistenza chiave di 2.800 punti (corrispondente al ritracciamento di  Fibonacci del 76.4%) ed è probabile che testi il precedente massimo di 2.930 punti.

Allo stesso modo, l'indice Hang Seng è salito a un massimo degli ultimi otto mesi in area 29.400 e il suo livello di resistenza immediato può essere trovato in area 30.000 punti. 30.000 punti è anche il livello target suggerito dal pattern di "doppio minimo" formato da novembre 2018 a gennaio 2019.

I prezzi dell'oro e del greggio sono entrambi leggermente in rialzo da un giorno all'altro, guidati dalla debolezza del dollaro. Un potenziale catalizzatore per i prezzi dell'oro e del petrolio greggio per un rialzo alto questa settimana potrebbe arrivare dalle dichiarazioni del FOMC e un piano più chiaro per ridurre gli asset nel suo bilancio.

Tecnicamente, il Brent sta sfidando una resistenza immediata a 68,2 dollari, la cui rottura potrebbe aprire lo spazio per un massimo a 72,5 dollari. Il prezzo dell'oro deve superare la resistenza a 1.310 dollari prima di testare il livello di 1.320.

US SPX 500 – Cash

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 19/03/2019

--------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.