La banca centrale degli Stati Uniti potrebbe decidere per altri quattro aumenti dei tassi nel prossimo anno dopo i solidi i dati economici di questa settimana che portano  l'economia statunitense su di giri, tracciando la via da seguire e aumentando nettamente le aspettative di un aumento dei tassi USA a dicembre: Il rapporto sull'occupazione dell'ADP è salito a un massimo di sette mesi con 230 000 nuovi posti di lavoro e l'aggiornamento non manifatturiero dell'ISM è balzato ai massimi livelli in 21 anni. Gli ordini di fabbrica sono aumentati del 2,3%, numero che ha superato facilmente il 2,1% previsto, e la relazione di luglio è stata rivista da -0,8% a -0,5%. I trader presteranno quindi molta attenzione ai non farm payroll: Le aspettative per i dati di oggi sono aumentate e potremmo vedere un dato sulle nuove  buste paga prodotte nello scorso mese  superiore a 200 mila unità, con la possibilità che il mese di settembre potrebbe vedere le due relazioni combinate mostrare una cifra vicina a 500 mila unità. Nonostante questo ottimismo, è importante non lasciarsi trasportare dato che c'è stata poca correlazione tra i due dati negli ultimi mesi. Le attese per la disoccupazione sono scese al 3,8% dal 3,9%. Per quanto riguarda i posti di lavoro di oggi, il consenso è di 184.000 nuove unità, leggermente in calo rispetto ai 201.000 di agosto, tuttavia non sarebbe una grande sorpresa vedere un numero superiore a 200.000. Un ostacolo a  questo risultato potrebbe essere rappresentato dagli effetti dell'uragano Florence  che potrebbe aver causato il ritardo nell'invio dei dati da parte di alcune regioni.

GBP/USD ha spinto al rialzo in scia allo scivolone del dollaro USA, e alla prospettiva che il Primo Ministro potrebbe spingere per un'unione doganale a livello UK con l'UE. La mossa potrebbe risolvere la questione del confine irlandese e il governo irlandese ha accolto favorevolmente il piano proposto. La volatilità dovrebbe essere bassa data l'incertezza che circonda la Brexit, ma se la sterlina superasse stabilmente il valore di 1,3000, le sua prospettive potrebbero rimanere positive. Al momento ha trovato supporto sul livello di 1,2920 e siamo vivini a 1.3050 con il prossimo ostacolo alla salita rappresentato dalla media mobile a 100 periodi situata a 1.3110. Al ribasso va monitorata una caduta sotto 1.2920 che aprirebbe spazi per discese a 1.2785 e 1.2660

 

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 05/10/2018

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.