Nella giornata di ieri sono stati pubblicati importanti dati relativi all'economia americana e i risultati sono stati decisamente positivi e al di sopra delle attese degli analisti. Secondo il Bureau of Labor Statistics l'inflazione nel mese di aprile è aumentara, con l'indice dei prezzi al consumo che ha segnato un +0.4% (al di sopra del 0.3% atteso) e l'inflazione core ha fatto segnare un +0.2% in linea con le attese. Per quanto riguarda l'inflazione core, che esclude componenti volatili come prodotti energetici e alimentari, l'obiettivo della Fed è di mantenerlo su base annua ad un tasso di crescita del 2%. Al momento su base annua l'aumento è del 2.1%. Positivo anche il dato relativo alle nuove unità abitative prodotte nell'ultimo anno (1.17 milioni di unità contro le attese 1.12) e la produzione industriale in rialzo dello 0.7%. Questi ottimi risultati hanno ridato vigore al partito dei aflchi nel board della Fed. Forti sono state le dichiarazioni di John Williams e di Dennis Lockhart, presidenti della Fed di San Francisco e di Atlanta. Secondo John Williams un rialzo graduale dei tassi di interesse può significare anche "due o tre aumenti nel corso dell'anno" e analogamente per Lockhart "la mia ipotesi è di due, possibilmente tre aumenti nel corso dell'anno". Anche Kaplan, presidente della Fed di Dallas ha detto che il rialzo dei tassi è da porsi in un futuro non troppo lontano. Le probabilità di un rialzo di un aumento dei tassi a giugno desunto dal tasso dei Fed Funds è aumentata dal 4% al 15% e ripercussioni ci sono stati sia sul mercato valutario con un rialzo del dollaro sia nei confronti di euro e yen sia sul mercato azionario con il Dow Jones che ha perso 181 punti. --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.