Il Parlamento della Grecia ha approvato diverse nuove misure di austerita' allo scopo di assicurarsi lo stanziamento di ulteriori fondi, visto che i principali creditori di Atene, la Germania e il Fondo monetario internazionale, sono ancora in una situazione di stallo riguardo al tema della ristrutturazione del debito. Le misure sono state appoggiate da una maggioranza di 153 parlamentari su 300, appartenenti sia al Partito al Governo, Syriza, sia al gruppo degli alleati Indipendenti. L'approvazione parlamentare potrebbe aprire la strada allo stanziamento dei fondi per la Grecia in occasione del meeting dei ministri delle Finanze dell'Eurozona che si terra' domani. Questo passo, tuttavia, potrebbe essere reso piu' complicato dal fatto che l'Fmi e i Governi dell'Eurozona, soprattutto della Germania, sono ancora in contrasto riguardo a tempistiche e modalita' della ristrutturazione del debito greco. Sul fronte Regno Unito l'economia potrebbe cadere in recessione nel caso in cui il Paese voti a favore dell'abbandono dell'Unione europea al referendum del prossimo 23 giugno, secondo quanto rivela un'analisi del Tesoro britannico. La Brexit potrebbe innescare "uno shock economico immediato e profondo". John Williams, presidente della Federal Reserve di San Francisco, ha affermato che le elezioni presidenziali negli Usa non impediranno alla Banca centrale statunitense di alzare i tassi di interesse piu' avanti nell'anno. Oggi gli operatori terranno gli occhi puntati sulla pubblicazione dei dati Pmi di Francia, Germania e dell'Eurozona, cercando di capire se la ripresa del primo trimestre si possa protrarre nel secondo. Per quanto riguarda il Pmi composito preliminare di maggio dell'Eurozona, il consenso degli economisti prevede un aumento di lieve entita'. Il dato dovrebbe infatti attestarsi a 53,2 punti dai 53 di aprile. --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.