Sono state un paio di notizie ieri a movimentare le Borse. Da un lato la Borsa di Lisbona sulle voci di possibili ostacoli da parte del Governo a una tassazione favorevole per gli istituti di credito, ha ceduto oltre il 3 %. Dall’altro la certificazione che un’economia europea è davvero uscita dalla crisi: parliamo del Regno Unito che ha visto scendere il tasso di disoccupazione del trimestre settembre-novembre dal 7,4 % al 7,1 %, che vede l’economia accelerare, allontanando la deflazione e, avvicinando di fatto una salita dei tassi da parte della Banca Centrale. Continua a pagare quindi la politica monetaria ultra espansiva con immissioni di liquidità nell’economia da parte del governo britannico e, la sterlina si rafforza nei confronti di tutti segnando nuovi record soprattutto nei confronti dell’euro, ai massimi da circa un anno. EURGBP: siamo in zona 0,82, al ribasso, se perforata nuovamente la zona di 0,8160, si punterebbe a 0,8085. Al rialzo prima resistenza a 0,8230 e seconda a 0,8270 --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.