Durante la notte, i mercati azionari asiatici hanno perso terreno dopo che il presidente Trump ha allineato le tariffe per $ 200 miliardi di beni cinesi.

Le tariffe non entreranno in vigore immediatamente e ci sarà un processo di revisione di due mesi e un'udienza tra il 20 e il 23 agosto. La mossa è progettata per mantenere la pressione sulla Cina.

I mercati azionari in Europa e negli Stati Uniti hanno avuto un andamento positivo ieri poiché la paura di una guerra commerciale globale è svanita. I trader stanno assumendo un atteggiamento per cui nessuna notizia è una buona notizia. La situazione di stallo tra Stati Uniti e Cina non si è spostata di un millimetro in entrambi i casi, ma la mancanza di movimento in entrambe le direzioni ha incoraggiato gli acquirenti ad entrare in campo. Gli operatori sanno bene che non vedremo l'impatto delle tariffe esistenti per un po 'di tempo, e quando ciò avverrà, l'impatto sarà probabilmente basso. Lo stallo nelle trattative ha rilassato i mercati.

Il DAX non è stato scosso dal deludente rapporto sul sentiment economico ZEW. La lettura è stata di -24,7, la più bassa dall'agosto 2012. è preoccupante che la lettura sia in territorio negativo da aprile e stia progressivamente peggiorando. Le relazioni commerciali tra Stati Uniti e UE sono un po' più amichevoli, cosa che fa ben sperare per i produttori tedeschi, ma se i rapporti dovessero peggiorare, è probabile che il sentiment degli investitori si guasterebbe

Il vertice della NATO prende il via oggi a Bruxelles. Il presidente Trump ci ha già dato un'anteprima di cosa aspettarsi. Trump ha espresso la sua rabbia per il fatto che molti paesi non stanno rispettando i propri obblighi riguardo alla spesa per la difesa. Donald Trump ritiene che il contribuente americano stia pagando un importo sproporzionato per la protezione di altri paesi. In linea con il suo atteggiamento "America first", possiamo aspettarci che Trump spinga per aumentare le spese militari da paesi come Francia, Germania e Canada.

La Bank of Canada (BoC) annuncerà la propria decisione sul tasso di interesse alle 16:00 ed è probabile che assisteremo a un rialzo del tasso compreso tra lo 0,25% e l'1,5%. I più alti prezzi del petrolio hanno aiutato l'economia canadese e hanno contrastato la disputa commerciale in corso con gli Stati Uniti. Gli ultimi aumenti dei tassi della BoC sono di gennaio, e dato che la Fed ha aumentato i tassi due volte da allora, oggi potremmo vedere un rialzo per colmare il divario dei tassi.

Alle 16.30 l'Energy Information Administration rilascerà le ultime scorte di petrolio e benzina. Il mercato petrolifero ha visto molta volatilità recentemente a causa di problemi di approvvigionamento in Canada e in Libia. Gli scioperi degli operai del gas e del petrolio in Norvegia e Gambon si aggiungono al problema dell'approvvigionamento. Tra le preoccupazioni sul lato dell'offerta è arrivato un annuncio da parte di Mike Pompeo, il Segretario di Stato americano, in cui si affermava che il governo avrebbe preso in considerazione l'idea di consentire a un "pugno" di paesi di trattare con l'Iran dopo l'entrata in vigore delle sanzioni. L'annuncio ha tolto parte della pressione al mercato petrolifero.

EUR/USD è in rialzo da fine giugno, e una rottura sopra l'area 1.1850 potrebbe aprire la strada a 1.2000 testati. Una mossa al di sotto dell'area 1.1510 potrebbe mettere 1.1400 nel mirino.

GBP/USD - ha registrato una tendenza al ribasso da aprile, ma recentemente è in deciso rialzo. Una mossa a 1.3315 potrebbe portare 1.3472 in gioco. Se la mossa ribassista più ampia continuasse, potrebbe mettere nel mirino 1.3049.

EUR / GBP - ha registrato una tendenza al rialzo da metà aprile e se il trend rialzista continuasse potrebbe raggiungere 0.8900. Un pullback potrebbe trovare supporto a 0,8785 - la media mobile a 100 giorni - e una rottura sotto a 0,8785 potrebbe portare a 0.8725.

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 11/07/2018

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei cfds">cfd e del Forex alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance