La reazione a catena è stata innescata dai dati di ieri mattina dell’indice Pmi dell’area euro che, decisamente superiori alle attese, hanno fornito lo spunto per le vendite che hanno affossato il Bund, pericolosamente in area 142,30 e facendo quindi restringere lo spread tra Italia e Germania a 273. Ne beneficiano le Banche con rialzi importanti per Unicredit (3.05 %) e Ubi (quasi il 4 %) - che oggi segnano il passo con ribassi al momento, assolutamente trascurabili - e, data la composizione del paniere italiano anche l’indice con un più 1.26 %