Gli investitori stanno riflettendo circa le parole del vice governatore della Federal Reserve Stanley Fischer che, nel corso del meeting annuale del Fondo monetario internazionale a Lima, in Peru', ha spiegato che la Banca centrale americana sta adottando un approccio cauto per il rialzo dei tassi, visti gli sviluppi dell'economia globale e gli effetti che un costo del finanziamento piu' elevato potrebbe avere sui mercati emergenti. Il numero due dell'Istituto ha comunque spiegato che "al momento non ci aspettiamo che gli effetti degli sviluppi globali sull'economia americana saranno forti abbastanza da avere un effetto significativo sul percorso di politica monetaria". EURUSD: Siamo a 1.1370 con una salita che ha trovato supporto nelle tre medie mobili che stazionano a 1.1150 e il prossimo obiettivo al rialzo è il recente massimo a 1,1470 che se raggiunto potrebbe fungere da apripista per i livello di 1.17 toccato ad agosto. I prossimi dati che potrebbero far muovere il cambio dovrebbero essere l'inflazione tedesca relativa al mese di settembre e l'indice Zew di ottobre che arriveranno domani. --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.