Giornata negativa sui listini azionari, dopo che nella nottata di ieri l’indice cinese ha perso un ulteriore 3.5%, sulla scia della pubblicazione dei verbali della Fed che sembra essere vicina ad un aumento dei tassi di interesse. La Banca Centrale Cinese è intervenuta nuovamente immettendo 20 miliardi di liquidità aggiuntiva, ma queste continue mosse non sembrano sortire effetto ed anzi creano ulteriore allarme tra gli investitori internazionali. A peggiorare la situazione nel pomeriggio hanno contribuito le voci di imminenti dimmissioni del primo ministro greco Alexis Tsipras e la possibilità di nuove elezioni entro il 20 settembre. Il listino di Milano ha risentito in particolar modo di questa situazione con i titoli bancari sotto pressione insieme al settore del lusso che si sta dimostrando il più sensibile alle turbolenze asiatiche. Data la situazione di incertezza, sui mercati si è assistito ad un aumento delle quotazioni dell'Oro e a un rialzo dell'indice Vix, due attività che tendono a non seguire e l'andamento degli indici azionari (anzi in generale vanno in controtendenza) e che restano sempre un'ottima opzione in ottica di diversificazione del portafoglio. --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.