Dal palco dell’ Atlantic Council di Washington le parole del Direttore Generale del Fondo monetario internazionale, Christine Lagarde rappresentano un bel monito per chi amministra i governi in Eurolandia: “La mediocrità non deve diventare la normalità ed è necessario un mix di riforme strutturali e di politiche macroeconomiche e finanziarie destinate a incrementare la fiducia e a innescare gli investimenti”. Non è mancato poi il riferimento all’inflazione: Lo spauracchio è rappresentato dallo scenario ribattezzato "basso-basso, alto-alto", una situazione cioè caratterizzata da inflazione e crescita economica a livelli modesti ed elevati livelli di disoccupazione e indebitamento.” La chiusura lascia spazio all’ottimismo: “Nel complesso la ripresa si conferma "moderata e irregolare" con il Pil globale in aumento a un tasso indicativamente in linea con il +3,4% del 2014”. GBPUSD: siamo a 1.4705 al momento e il trend discendente potrebbe riavvicinare le quotazioni ai minimi di marzo 1.4630 circa con i minimi del 2010 a 1,4210 come obiettivo post rottura. Al rialzo il riportarsi sopra 1,50 potrebbe rappresentare una spinta notevole --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.