Comincia l’evento dell’anno per il petrolio.
Oggi a Vienna è privisto l’inizio dei lavori per i Paesi esportatori di Petrolio facenti parte dell’OPEC.
La giornata più importante sarà quella di domani, 30 Novembre, con l’esito sugli accordi che saranno resi noti ed incideranno sul prezzo del greggio.

Gli analisti si attendono un’estenzione dell’accordo (che prevedeva una riduzione di produzione di petrolio) formalizzata a Novembre 2016, per altri 6-9 mesi.

Dall’anno scorso, dopo il super accordo, il petrolio è passato da 43 Dollari agli attuali 57,5.

Sul grafico giornaliero possiamo riconoscere un trend positivo partito dal minimo dell'11 Febbraio 2016, quando il greggio è sceso in intrady sotto la soglia dei 26 punti.

Gli indicatori sostengono il trend positivo, con le medie mobili entrambe orientate positivamente e l’RSI stabilmente sopra i 50 punti, ad ogni modo tra oggi e domani possiamo fare poco affidamento all’analisi tecnica, in quanto i dati macro saranno di fondamentale importanza per il futuro del prezzo del petrolio.

Fonte : CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 29/11/2017


---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.