EURUSD - Nonostante il movimento rialzista verso 1.1155, l'euro ha ritracciato nei confronti del dollaro, tornando ad oscillare vicino alla media a 200 giorni. Il cross potrebbe tornare a scendere verso i minimi di marzo a 1,0825, a meno di un movimento sopra area 1.1250, che innescherebbe nuovi movimenti rialzisti. GBPUSD – Debole il cable che scivola da 1,3530 fino a sotto la resistenza posta a 1,3400 sulla scia delle parole del Governatore Carney. Se il cross si dovesse portare sotto la resistenza 1,3120, potremmo aspettarci un accelerazione verso 1.2800. Al contrario, se gbpusd si dovesse portare sopra area 1,3650, potremmo assistere ad un recupero della sterlina. USDJPY – Continua il rafforzamento dello Yen, che tiene il cross usdjpy sotto area 103,50, mantenendo il rischio di riportare la quotazione sul precedente minimo a 98,95. Una volta sotto i 100, potremmo assistere ad un intervento da parte della BOJ per rendere più competitiva la valuta nipponica.