La normalità è ricominciata per i mercati statunitensi ieri dopo la pausa dei giorni scorsi visto che abbiamo visto nuovi massimi con Dow, S&P 500, Nasdaq e Russell 2000 che hanno chiuso a livelli record. Con l'avvicinarsi del Black Friday e del Cyber Monday sembra che gli investitori stiano accumulando titoli tecnologici e al dettaglio in previsione di una pioggia d'oro questo fine settimana.

I mercati europei si sono anche scrollati di dosso il groviglio politico in Germania con le case automobilistiche tedesche che hanno aiutato il DAX a salire per il secondo giorno di seguito, mentre in Asia questa mattina l'Hang Seng ha raggiunto i 30000 punti per la prima volta in dieci anni, facendo segnare un rialzo all’inizio dell’anno del 35%.

È giusto dire che, sebbene si tenga molta attenzione al Budget autunnale del Regno Unito oggi alle 13:30, è altamente improbabile che possa produrre sorprese. A prescindere dal fatto che qualsiasi pianificazione a lungo termine rischia di essere alquanto problematica fino a quando non si sa quale sia il probabile accordo finale sul divorzio dell'UE, le finanze pubbliche rimangono ancora in uno stato abbastanza precario.

Il debito nazionale del Regno Unito non può ancora arrivare al limite di 2 trilioni di sterline, ma non è troppo distante, e mentre il deficit annuale per quest'anno è previsto ben al di sotto dell'obiettivo del Cancelliere di £ 58 miliardi, il governo ha ancora un margine di manovra abbastanza limitato.

Detto questo nonostante il deficit di ottobre di £ 8 miliardi più alto del previsto pubblicato ieri, il numero più alto del previsto è stato compensato da una revisione al ribasso simile a quella di settembre, l'economia del Regno Unito rimane ancora in forma migliore di tutte le terribili previsioni che hanno accompagnato lo scorso anno referendum per la Brexit.

I piani del Cancelliere saranno indubbiamente dettati dal fatto che l'Office for Budget Responsibility dovrà ridimensionare le sue prospettive per l'economia del Regno Unito dalle previsioni che abbiamo visto a marzo, dove ha stimato che l'economia del Regno Unito vedrebbe una crescita del PIL del 2% quest'anno. È probabile che si verifichi un abbassamento all'1,5% circa.

In tale contesto e con richieste di maggiori investimenti nei servizi pubblici, il Cancelliere dovrà compiere un difficile percorso per mantenere la fiducia dei mercati nel fatto che il governo continuerà a fare ciò che è responsabile, tenendo conto della la necessità di sostenere l'economia.

Così com'è, ha già dovuto estendere il suo obiettivo per ristabilire l’equilibrio di bilancio nel prossimo decennio, e potrebbe dover estendere ulteriormente tale termine.

Alcune misure che potremmo vedere sono l'abolizione della soglia salariale del settore pubblico per determinati lavoratori, nonché misure per sostenere il mercato immobiliare e in particolare l’acquisto della prima casa. Altre misure potrebbero essere le modifiche all’aliquota fiscale per le aziende e le modifiche allo sgravio fiscale delle pensioni.

Potremmo anche vedere nuove tasse sull'inquinamento sulle auto diesel e modifiche al modo in cui l'IVA viene applicata alle piccole imprese, ma chiunque cerchi di vedere un budget grande e audace farà bene a non trattenere il respiro se la storia è una guida.

Purtroppo questo governo sembra essere prigioniero delle circostanze e non ha l'immaginazione o la capacità di fare altro che restare in equilibrio su un filo sottile.

Una volta che il budget è stato analizzato, è probabile che i mercati considerino gli ultimi verbali della Fed, con la maggior parte degli investitori che si aspettano di vedere un'ulteriore conferma che la banca centrale statunitense continuerà a rialzare i tassi il prossimo mese.

È diventato evidente nelle ultime settimane che alcuni membri del board della Fed siano preoccupati per il ritmo degli aumenti futuri dei tassi nel 2018, dato che l'inflazione sembra ancora abbastanza favorevole nei numeri ufficiali. Alcuni dei dati del sondaggio dipingono un quadro un po'diverso, quindi sarà interessante vedere se si nota questa particolare anomalia.

In realtà è molto difficile riuscire a raccogliere più di quello da questi verbali, dato che i principali membri del consiglio permanente sono in uscita l'anno prossimo, solo Jerome Powell e Lael Brainard saranno lasciati al loro posto. Ci sono ancora 4 posti vacanti rimasti da riempire per portare la quota a 7, con Randal Quarles già nominato dal presidente Trump come vice presidente della supervisione.

In che modo i nuovi membri potrebbero potenzialmente influenzare la politica della Fed l'anno prossimo sarà particolarmente difficile e non dovrebbe essere sottovalutato. Mentre i presidenti delle federazioni regionali votano a rotazione, i governatori della Fed permanente ottengono un voto ad ogni riunione. Le loro opinioni sulla politica monetaria saranno importanti e avranno molto peso.

EURUSD - l'area 1.1710 continua a fare da supportoma, mentre al di sotto di 1.1820 il rischio è una discesa verso 1.1650, sotto ai minimi di novembre. Un impulso al di sopra del massimo di questa settimana potrebbe portare ad un ritorno ai massimi di ottobre appena sotto 1.1880.

GBPUSD - continua a negoziare vicino ai massimi delle ultime due settimane a 1,3280, con la resistenza principale nell'area di 1,3320, il che significa che c'è il rischio di vedere la sterlina scivolare indietro verso l'area di 1,3150. Solo una discesa al di sotto di 1.3120 apre la prospettiva di un nuovo test dei minimi della gamma a 1.3030. Una discesa al di sotto di 1.3000 potrebbe portare verso 1.2930.

EURGBP - continua a scivolare mentre sembra chiudere il livello di 0.8820. Potremmo vedere un test di supporto importante vicino ai minimi di novembre a 0.8735. Abbiamo bisogno di vedere un ritorno al di sopra del livello di 0,8940 per sostenere un ritorno all'area di 0.9000.

USDJPY - sembra aver trovato una base a breve termine vicino al livello di 111.80 appena sopra la media mobile  di 200 giorni, ma abbiamo bisogno di vedere un ritorno attraverso l'area 113.20 per discutere di un ritorno ai massimi recenti sopra 114.00.

Fonte : CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 22/11/2017

--------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.