Apertura non positiva di settimana per le principali borse europee, anche se la seduta si è dimostrata piuttosto interlocutoria con l’indice italiano che ha perso lo 0.24%, facendo comunque meglio degli altri listini spinta al rialzo dalle buone notizie che riguardano Eni e Saipem, le cui quotazioni sono in risalita dopo la scoperta di un importante giacimento di gas nel nord dell’Egitto. Tuttavia l’attenzione degli operatori è concentrata sui dati macroeconomici provenienti dagli Stati Uniti e che potrebbero dare interessanti indicazioni sulle prossime mosse della Fed. Il principale evento chiave da segnare in agenda è la pubblicazione dei non-farm payroll prevista per venerdì 4 settembre alle ore 14.30. Le previsioni ipotizzano un aumento di 220 mila nuove buste paga contro le 215 mila del mese precedente. Da monitorare anche le eventuali revisioni per i mesi precedenti. Tra martedì e mercoledì saranno invece pubblicati i dati relativi al settore manifatturiero. Martedì L'Institute for Supply Management pubblicherà il suo indice che offrirà maggiori informazioni relativi alla crescita del settore, i nuovi ordini e le nuove assunzioni. Il Dipartimento per il commercio pubblicherà invece per mercoledì i dati relativi agli ordinativi industriali. Per concludere sarà di grande importanza anche il dato relativo alla bilancia commerciale che sarà pubblicato giovedì dal Bureau of Economic Analysis. Il saldo tra importazioni ed esportazioni è andato peggiorando nell'ultimo anno per gli Stati Uniti a causa del rafforzamento del dollaro e questo fatto sarà tenuto in debita considerazione da i membri del Fomc. --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.