Da metà gennaio l’euro dollaro si muove laterlmente all’interno di un range di 400 punti.
Il livello psicologico di 1,2500 (in blu) è stato testato ben 5 volte negli ultimi 80 giorni, ma in nessuna occasione c’è stata un’accelerazione dei prezzi, conferendo maggiore forza e validità a tale livello di resistenza.

 D’altra parte anche la linea di tendenza (in giallo) ha tenuto egregiamente negli ultimi mesi, con l’euro dollaro che ha guadagnato 20 figure negli ultimi 15 mesi.

Nelle prossime sedute sarà interessante osservare il comportamento del cross all’interno delle due linee convergenti, che ora risultano vicinissime tra loro, a meno di 200 pip di distanza.

Nessun indizio purtroppo arriva dalle medie mobili, entrambe piatte da 30 giorni sul grafico, e dall’oscillatore RSI, piatto appena sotto i 50 punti da ormai una settiamana.

Importantissima risulterà la seduta di Venerdì 6 Aprile con il dato sulle Buste Paga non agricole negli stati uniti.

Fonte : CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 03/04/2018

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.