• Tassi invariati dopo il meeting Bce di ieri;
  • Il QE potrà essere prolungato in caso di necessità, ma il volume di acquisti non potrà aumentare;
  • L’amministrazione Trump ha ratificato il provvedimento che introduce dazi del 25% sulle importazioni di acciaio e del 10% sulle importazioni di alluminio, anche se al momento sono esclusi Canada e Messico;
  • La Banca Centrale del Giappone ha annunciato che proseguirà con la sua politica monetaria ultra-espansiva;
  • Oggi è in programma la pubblicazione dei non-farm payroll.

La consueta riunione mensile della BCE non ha portato novità in merito ai tassi d’interesse, che sono stati confermati ai livelli attuali, mentre Draghi ha escluso la possibilità che il volume mensile di acquisti di titoli possa aumentare, mentre potrebbe prolungarsi la scadenza. L’inflazione continua ad essere debole e per questo motivo le previsioni per il 2019 sono state abbassate all’1.4%, mentre sono stabili per il 2020.   In questo contesto l’euro ha perso terreno nei confronti del dollaro, dato che la riduzione delle pressioni inflazionistiche riduce le possibilità di un aumento dei tassi d’interesse, che comunque avverrà dopo la fine del QE.

Nel corso della conferenza non sono mancati accenni anche alla situazione politica con chiari riferimenti alle decisioni di Trump di introdurre dazi e alla possibile instabilità politica in Italia dopo l’esito delle elezioni politiche. A questo proposito Draghi ha ricordato come “un’instabilità protratta può minare la fiducia&rdquo .

Prevedibile ulteriore volatilità nella seduta di oggi sul cambio per la pubblicazione del dato relativo ai non farm payroll, per cui sono previsti 200 mila nuovi posti di lavoro. Grande attenzione dovrà però essere posta sulla crescita dei redditi, da cui è atteso un +0.2% rispetto al mese precedente. Ricordiamo come il mese scorso la discesa di 1000 punti del Dow Jones fosse stata innescata proprio dal dato sulle busta paga che aveva superato le attese.

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 09/03/2018

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei cfds">CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.