L’ennesimo crollo del mercato che ieri ha visto l’azionario Europa scendere ai nuovi minimi dal settembre 2013. Turbolenze che hanno alimentato la richiesta di beni rifugio con la riscoperta in queste ultime settimane dell'oro, il cui prezzo è salito ieri fino a quota 1.263,4 con un balzo di oltre il 4%. La crescente avversione al rischio e la recente discesa del dollaro sui mercati sostengono il metallo giallo che da inizio anno guadagna circa il 19 % continuando il trend iniziato nella parte finale dell’anno passato. E’ presumibile che sia iniziato un trend improntato al rialzo e che i recenti massimi di gennaio 2015 in zona 1300 possano essere ripresi, considerando le attuali quotazioni. --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.