Il dollaro è rimasto stabile in Asia dopo il drastico calo a seguito del tentativo fallito dei repubblicani statunitensi di modificare e cancellare alcune parti dell'Obamacare. Questa mattina la moneta unica scambia a 1,1543 sul biglietto verde dopo aver toccato ieri quota 1,581. E anche lo yen, che passa di mano a 112,02, è rimasto pressoché fermo durante la contrattazione asiatica dopo essere balzato ieri a sua volta sul dollaro dello 0,6%. A contribuire all’incertezza sembra che i mercati ora ritengano che ci sia solo il 47% di probabilità che la Banca centrale degli Stati Uniti continuerà a seguire i suoi piani di incremento del costo del denaro nel 2017. Allo stesso tempo, le banche centrali in Europa, nel Regno Unito e in Canada hanno segnalato di essere vicine alla riduzione dei rispettivi programmi di stimolo monetario, messi in atto a seguito della crisi finanziaria. Dopo la seduta contrastata di ieri a Wall Street, dove il Dow Jones ha ceduto lo 0,25%, l'S&P 500 ha chiuso piatto, ma il Nasdaq (+0,47%) ha ritoccato i massimi storici, oggi l’Asia si è mossa in terreno positivo. Il Nikkei ha chiuso in rialzo dello 0,1% tornando sopra quota 20mila (20.020,86), mentre alle ore 8:15 italiane l’Hang Seng era positivo per lo 0,12% e Shanghai scambiava a +0,79%. L’oro oggi ritraccia dello 0,25% a 1,238,8 dollari il barile, mentre il petrolio light crude americano (Wti) fa marcia indietro (-0,5% a 46,17 dollari al barile) su timori che i dati settimanali attesi nel pomeriggio sulle scorte americane evidenzino un aumento nel bel mezzo della driving season.

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 19/07/2017

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

<i>Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.</i>

 

[[bold]][[link| | < Torna al blog | http://www.cmcmarkets.it/blog/posts | no ]][[end-bold]]