Draghi rassicura i mercati e dichiara di essere pronto ad allentare ulteriormente la propria politica monetaria nel meeting di marzo se le condizioni del mercato non dovessero migliorare. Ma soprattutto ha precisato che "non c'è limite a quanto possiamo estendere" l'utilizzo degli strumenti previsti dal mandato dell'Eurotower. Parole importanti quelle del presidente della Bce, tanto che Ggi investitori ora scommettono sulla possibilità che l'Istituto di Francoforte decida a marzo di tagliare ulteriormente il tasso sui depositi e di estendere il suo programma di acquisto di asset. E così a Piazza Affari l'indice Ftse Mib ha chiuso in rialzo del 4,2% a 18.723 punti sovraperformando gli altri indici europei (Francoforte +1,9%, Parigi +2%) che però nei giorni precedenti avevano perso meno. Sul listino milanese rimbalzano con decisione tutte le banche grazie al fatto che lo stesso Draghi ha chiarito che la richiesta di informazioni sui crediti deteriorati è stata inoltrata a tutte le banche europee, italiane comprese e rientra in un controllo fisiologico. --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.