L’indice italiano si trova oggi a testare sia la zona di supporto intorno ai 20.000 punti, sia la linea di tendenza rialzista tracciata a partire da fine Novembre 2016 . L’apertura dell’indice di qualche minuto fa conferma la debolezza del momento a quota 19950. La struttura dei prezzi formata da minimi e massimi rialzisti rimane intatta al momento, ma la tenuta degli attuali livelli e di fondamentale importanza per la continuazione del trend in atto. Ieri sera l’Italy 40 ha chiuso sotto a 19.965, violando con una chiusura decisa il livello psicologico. La Media mobile di breve periodo ha appena cambiato direzione, portandosi ad una inclinazione leggermente negativa. L’oscillatore RSI sul grafico giornaliero è orientato negativamente ed ha appena tagliato il livello dei 50 punti segnalando la debolezza del momentum rialzista. L’impulso rialzista partito il 27 febbraio 2017 potrebbe trovare una pausa nelle prossime sedute e portare il prezzo su uno dei supporti di Fibonacci. I prossimi due livelli chiave sono 19769 (ritracciamento del 38,2% su cui passa anche la media mobile di medio termine) e 19293, ritracciamento del 61,8% . --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.