Ieril pomeriggio Mario Draghi, in un intervento al Parlamento Ue, ha dichiarato che la ripresa dell'Eurozona si è rafforzata e l'inflazione rimarrà molto bassa nei prossimi mesi ma con qualche spiraglio di risalita dei prezzi a fine anno. Il numero uno dell'Eurotower si è poi soffermato sul quantitative easing e i suoi effetti positivi, che non devono distrarre i Governi. Sempre nel pomeriggio la Bce ha fatto sapere che la scorsa settimana gli acquisti di titoli sono saliti a 16,55 miliardi di euro rispetto ai 9,7 miliardi della settimana precedente. EURUSD: dopo lo scossone della settimana scorsa che ha permesso di bucare 1.1000, al momento si sta testando questa linea, ora a 1,0960. Prossimo obiettivo sarà al rialzo 1,1050 che darebbe spinta per avvicinarsi a 1,1250. Supporto importante rimane il livello di 1,0800. --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.