Dopo il positivo dato relativo ai non farm payrolls pubblicato venerdì negli Stati Uniti il tasso di cambio Eur/Usd ha rotto il supporto di lungo periodo posizionato a 1.26550 corrispondente al 23.6% di Fibonacci, che da supporto si è trasformato in resistenza. In questo momento il cross Eur/Usd sta ritestando questa resistenza dopo aver toccato il livello di 1.259. Da un’analisi macroeconomica di lungo periodo si conferma la forte crescita dell’economia americana (+4.6%) che si affianca alla debolezza dell’Eurozona, situazione che suggerisce un avvicinamento del rialzo dei tassi da parte della Fed, mentre la Bce con ogni probabilità continuerà con le politiche espansive con l’obiettivo di evitare una deflazione che potrebbe mettere a rischio la sostenibilità dei debiti pubblici di alcuni paesi aderenti. Per quanto riguarda l’operatività giornaliera il Pivot Point è posizionato a 1.2645, i supporti sono a 1.26085 (S1), 1.2547 (S2) e 1.25132 (S3). Le resistenze sono posizionate a 1.2706 (R1), 1.27439 (R2) e 1.2805 (R3). --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.