Seduta negativa per le Borse europee. In Italia l’aumento di capitale prospettato da Banca Popolare ha innescato una serie di vendite sia sul titolo della Banca che ha lasciato al mercato il 15 %, sia su tutto il comparto bancario sulla possibilità che altri possano seguire il suo esempio. Anche Wall Street non ha alzato il morale e si è mostrata preoccupata per il picco di volatilità dei paesi emergenti: il 40 % di balzo segnato ieri non succedeva da settembre 2011. Ma il nervosismo è dovuto ai dati deludenti provenienti da Pechino e dalle tensioni politiche in Ucraina e Turchia. Bisogna aggiungere poi che si parla con insistenza di un ulteriore stretta monetaria da parte della Fed che potrebbe ridurre di ulteriori 10 miliardi di euro al mese gli stimoli monetari. EURUSD: Consolida l’Euro/dollaro sopra gli 1,3650 con la media a 100 periodi che funge da supporto circa 1,3585. Al rialzo l’obiettivo importante è la cifra tonda di 1,40 ma che trova una resistenza importante a 1,3865 --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.