Nella notte i mercati in Asia sono risaliti dopo che segni di recupero nell’economia americana hanno aiutato a ristabilire la fiducia degli investitori e a ridurre le preoccupazioni per la debole crescita economica globale. In particolare il Nikkei è salito del 4%, l’Hang Seng del 2.7%, l’ASX del 2.3% e l’indice coreano ha fatto segnare un aumento dell’1.5%. Molto buona anche la performance dell’indice cinese che è risalito del 2.3%, facendo segnare la seconda seduta consecutiva in positivo, sulla scia dell’aspettativa di ulteriori stimoli da parte del governo centrale. A catalizzare l’attenzione degli investitori è stato il rimbalzo nel prezzo del petrolio e i dati americani relativi al settore manifatturiero, che pur facendo segnare una contrazione sono stati superiori alle aspettative. Inoltre buone notizie sono arrivate anche dai dati relativi alla vendita di automobili e alla spesa per costruzioni. Da segnalare anche la buona performance del dollaro australiano, spinto al rialzo dall'ottimo dato relativo alla crescita del Pil che si è stata superiore alle attese, con un incremento del 3% su base annua contro un'attesa del 2.5%. --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.