Euro/Dollaro come preventivato ieri ha avuto un’accelerata di volatilità che lo ha portato a “bucare” in giornata gli 1,33. Ma non c’è stato ritracciamento perché la caduta è proseguita fino a 1,3275. La Banda di Bollinger è completamente perforata al ribasso per cui è ipotizzabile una fase in cui il cambio possa rientrare, seppur per un momento prima di proseguire il trend al ribasso cominciato ai primi di maggio dove si era a circa 1.40 --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.