Euro/Dollaro ai minimi dell’anno sulla scia del trend discendente iniziato a Maggio. Lo strappo al ribasso è dovuto alla diffusione dell'indice Zew tedesco risultato decisamente inferiore alle attese di mercato. Discesa della fiducia degli investitori tedeschi che riflette la crescente preoccupazione circa le ripercussioni della crisi russo-Ucraina sulla crescita economica della Germania. Toccati gli 1,3114 e, seppur al momento siamo a 1,3124, tutto lascia presagire una prosecuzione del trend con 1,3080 dove è posizionata la Banda di Bollinger inferiore come prossimo obiettivo ribassista. Alle 16 da Wall Street, l’indice dei prezzi del settore manifatturiero ISM potrebbe portare i suoi riverberi sul cambio --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.