Scende il dato dell’attività economica manifatturiera del Giappone.

Il dato preliminare relativo al Pmi manifatturiero di maggio è sceso infatti a 49,6 punti, rispetto ai precedenti 50,2 punti. 

Dall’Asia all’Europa: L’attività manifatturiera peggiora, confermandosi in zona recessiva. A maggio l’indice Pmi manifatturiero, si è attestato a 47,7 punti, in leggero calo rispetto ai 47,9 punti di aprile (attese a 48,1). Sempre in eurozona l’indice Pmi servizi, che misura l’andamento del comparto terziario, è sceso a maggio a 52,5 punti dai 52,8 punti di aprile. (attesi 53 punti). 

 Il Prodotto interno lordo (Pil) della Germania ha segnato nel primo trimestre dell’anno una crescita dello 0,4% rispetto al periodo precedente e dello 0,6% su base annua. Si conferma invece la fase di contrazione dell’attività manifatturiera con l’indice Pmi che si è attestato a 44,3 punti, in leggero calo rispetto ai 44,4 punti di aprile.

In Francia migliora l’attività manifatturiera e dei servizi. A maggio, secondo la lettura preliminare, l’indice Pmi manifatturiero si è attestato a 50,6 punti, (ad aprile 50). In rialzo più del previsto anche il Pmi servizi che è salito da 50,5 a 51,7 punti