Trionfo annunciato per Angela Merkel. Quasi la maggioranza assoluta per la cancelliera, ma era già tutto previsto. Uno degli elementi chiave usciti da questa campagna elettorale è rappresentato dal fatto che sta aumentando il numero di tedeschi che si oppone ai salvataggi dei paesi euro in difficoltà, percepiti dagli elettori teutonici come appartenenti a economie fiscalmente irresponsabili e qualsiasi governo europeo che ignori questa realtà è destinato a venire punito in cabina elettorale. L’errore dello sfidante Peer Steinbrueck di aver dichiarato di voler tassare la classe media ovvero i tedeschi con oltre 80 mila euro di reddito, è stato decisivo e ha regalato lo sprint finale alla Merkel che alla domanda se anche lei fosse dell’avviso di tassare il ceto medio, ha risposto: “tassare di più significa far calare la domanda e ciò crea contrazione dell’economia e calo del Pil. E poi il Bilancio è in attivo di 4 miliardi di euro”. E l’indice è sui massimi storici e il messaggio forte che viene dato è: Puntate sul Dax perchè le società che lo compongono viaggiano su multipli più attraenti e realizzeranno margini più alti rispetto agli altri mercati europei. Alle buone notizie provenienti dalla Germania fanno da contraltare quelle non troppo positive afferenti i dati manifatturieri piuttosto deboli nella zona euro. La Produzione manifatturiera è stata peggiore del previsto questo mese, ma in compenso il settore servizi ha registrato un miglioramento. L’euro ha rotto al ribasso gli 1,35 ed è in forte calo. Non possiamo parlare di inversione del trend ancora perchè bisognerebbe oltrepassare l’area 1,3420 dove transitano supporti importanti e la cui rottura proietterebbe il cambio in zona 1,3320 --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.