Gli acquisti sui titoli bancari hanno consegnato un’altra giornata positiva sui listini europei, che hanno chiuso con ieri con segni positivi tra lo 0,3 % e lo 0,7 % circa. Le meno stringenti regole propugnate da Basilea relativamente alla leva finanziaria hanno permesso alle principali banche europee di segnare guadagni strepitosi. Si è deciso di adottare criteri più morbidi per il calcolo della leva e quindi, ne deriva che bisogna accantonare meno capitale che provoca maggiore liquidità a disposizione degli istituti di credito. A ciò bisogna aggiungere i criteri più favorevoli per calcolare l’esposizione in derivati. A Wall Street dollaro debole in attesa delle mosse della Fed dopo che i dati del mercato del lavoro sono risultati peggiori del previsto e ciò pone dei dubbi sul processo di riduzione della liquidità iniziato recentemente, passando da un acquisto mensile di obbligazioni da 85 a 75 miliardi di euro. EURUSD: Siamo a 1,3650 al momento con un recupero fi una figura dai minimi della settimana scorsa; la struttura tecnica di breve termine rimane contrastata: un ulteriore allungo dovrà infatti affrontare un duro ostacolo a 1,3740 Pericolosa invece una discesa sotto 1,3550 che potrebbe portare le quotazioni a 1,3475 --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.