Continua la discesa del Nikkei che, ormai al di sotto dei 14 000 punti segna in chiusra di sessione asiatica un saldo negativo del 3,30 %. La zona di 12 700 non è poi così lontana e potrebbe rappresentare un target valido se non ci fosse a breve un inversione di tendenza. La debolezza dell’indice si è riverberata sulla moneta asiatica che si è rafforzata sul dollaro e sull’euro. Relativamente al rapporto con la moneta americana, il primo target ribassista è seriamente alla portata a 96,96 yen contro un dollaro. Circa il rapporto con l’euro siamo a 129,86 con primo obiettivo ribassista a 127,99 --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.