Alcune indiscrezioni pubblicate da Business Insider hanno svelato un rallentamento del progetto di Goldman Sachs per l’apertura di un trading desk dedicato alle criptovalute.

Le criptovalute, tra cui Bitcoin ed Ethereum, dopo un paio di settimane all’insegna dei rialzi, sono tornati a scendere velocemente nella giornata di ieri, e la corsa al ribasso non si placa neanche oggi.

Il valore del Bitcoin, che il 18 dicembre scorso ha registrato un massimo intraday vicino ai 20.000 $, negli ultimi 9 mesi si è sgonfiato velocemente riportando le quotazioni tra i 6000$ e i 7500$ nel mese di Agosto.
 

Il Bitcoin vale 1000$ in meno rispetto a 24 ore fa, con una performance negativa del 13%.

Fonte : CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 06/09/2018


Ancora più disastroso è stato l’andamento di Ethereum, la seconda criptovaluta per importanza, che nell’arco delle ultime 24 ore di contrattazione ha lasciato sul terreno  quasi 20 punti percentuali, scendendo fino a 228$ e ritornando su livelli non più visti dallo scorso 15 Settembre.

Le vendite, che hanno portato le quotazioni esattamente dov’erano prima dell’epico periodo dell’autunno 2017, potrebbero continuare a spingere la corsa al ribasso.
La discesa del valore del criptovalute, infatti, potrebbe far diventare troppo costoso il mining (minare), l’attività svolta attraverso la potenza di calcolo offerta dai cosiddetti ‘minatori’, che mettono a disposizione dei supercomputer per sostenere la rete su cui si muovono le criptovalute.
La ricompensa per i minatori infatti avviene con le criptovalute stesse (ad esempio bitcoin o ethereum), mentre i costi del mining, ovvero la tecnologia e l’energia elettrica, restano in valuta tradizionale, dollari o euro.
La svalutazione dei ricavi potrebbe trasformare velocemente l’attività di mining in anti-economica.
A quel punto la domanda è: cosa succederà al famoso blockchain se i minatori smetteranno di minare e non ci sarà più nessuno disposto ad offrire la potenza di calcolo necessaria a far circolare il Bitcoin?

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.