Se lo scorso anno la crescita del Pil cinese era stata del 6,9%, sui minimi degli ultimi 25 anni, adesso c’è da essere felici per gli ultimi dati inerenti la crescita trimestrale, decisamente in tono inferiore rispetto ai dati a due cifre cui il governo di Pechino ci aveva abituato Il Pil della Cina si è attestato a +6,7 per cento nel primo trimestre, rimanendo all'interno del range di crescita indicato per il 2016 dal governo (tra il 6,5 e il 7%). Il trimestre precedente il Pil aveva segnato un +6,8% a/a. Una importante spinta per evitare un rallentamento più marcato è arrivata dai forti stimoli monetari che hanno agevolato il rimbalzo del settore immobiliare. In linea con le attese la crescita cinese nei primi tre mesi dell'anno che si conferma comunque in rallentamento sui livelli minimi dal 2009. Dopo le convincenti indicazioni arrivate nei giorni scorsi dalle esportazioni, tornate a crescere con decisione a marzo, buoni anche i riscontri di marzo relativi a produzione industriale e vendite al dettaglio, entrambi andati oltre le aspettative con rialzi rispettivamente del 6,8% e del 10,5% annuo. Gli investimenti in infrastrutture risultano in aumento del 10,7% nel primo trimestre 2016 rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. I nuovi prestiti in yuan hanno toccato lo scorso mese quota 1.370 miliardi di yuan, in crescita di 188,3 miliardi di yuan rispetto al marzo 2015. I dati diffusi dalla banca centrale cinese hanno battuto le attese che erano ferme a 1 100 mld. --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.