Se da un lato i possibili stimoli per le economie asiatiche e il buon andamento del comparto energetico hanno spinto i listini Usa, ci sono segnali di rallentamento in arrivo questa mattina dalla Germania. Le vendite al dettaglio nel mese di febbraio hanno evidenziato una contrazione mensile pari allo 0,5% dal +2,9% della lettura precedente. Su base annua il dato segna un +3,6% dal +5,3% annualizzato di gennaio. EURUSD - mentre l'euro tiene sopra l'area 1,0780 / 90, è concreta la possibilità di un ritorno verso i massimi della scorsa settimana a 1,1050. Al di sotto 1,0780 si potrebbe vedere un calo verso 1.0600. LINK TO eurusd 31 marz.pdf --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.