La prima seduta di ottobre sarà fortemente caratterizzata dalle notizie che arriveranno dalla Spagna, dopo gli scontri che si sono verificati nel fine settimana in concomitanza del referendum per l’indipendenza della Catalona, che si è chiuso con una vittoria della fazione indipendista. Le conseguenze di questo voto sono del tutto incerte: ricordiamo come la corte costituzionale ha abbia dichiarato il referendum illegittimo, ma allo stesso tempo è inverosimile che un evento di questo tipo non abbia delle conseguenze per la leadership di Mariano Rajoy.

Come sempre la prima ottava del mese è caratterizzata dalla pubblicazione dei dati relativi ai non-farm payroll previsti per venerdì alle 14.30, a cui CMC Markets dedicherà un evento speciale in diretta a cui potete iscrivervi da qui.

Stati Uniti

Dopo sei mesi consecutivi di ribasso il dollar index ha chiuso il mese di settembre in rialzo, recuperando lo 0.7% rispetto alle altre valute, grazie all’atteggiamente un po’ più hawkish adottato da Janet Yellen, che ha fatto capire che non solo ci sarà un aumento dei tassi a dicembre, ma la Fed continuerà nel suo percorso di graduali rialzi dei tassi d’interesse, nonostante l’andamento dell’inflazione. Anche questa settimana sono previsti numerosi interventi da parte di membri della Federal Reserve, con Janet Yellen che sarà protagonista di un intervento mercoledì alle 20:15 ora italiana presso la Fed di St. Louis.

Gli altri interventi in programma questa settimana:

  • Lunedì alle 19.00 Robert Kaplan (presidente della Fed di Dallas) parteciperà ad un evento a El Paso in Texas dal titolo “Dialogue with the Fed Luncheon”
  • Martedì Jerome Powell (governatore della Fed) terrà un intervento sulla riforma regolatoria prima di un evento organizzato da Reuters.
  • Giovedì Jerome Powell e Patrick Harker (presidente della Fed di Philadelfia) interverrano in un evento a Austin tra le 13.30 e le 14.30.
  • Venerdì William Dudley (presidente della Fed di New York) Robert Kaplan e James Bullard (presidente della Fed di St. Louis) faranno interventi a partire dale 17.15.

Il piatto forte della settimana resta il dato relativo ai non farm payroll in programma per venerdì alle 14.30, anticipato dai dati Adp previsti per mercoledì alle 14.30. In entrambi i casi ci si apetta un aumento delle buste paga di 100000 unità per i non farm payroll e 140000 per Adp.

Europa e Regno Unito

In attesa di capire quale sarà la reazione del mercato agli eventi di Barcellona, in settimana è previsto un intervento di Mario Draghi in occasione dell’inaugurazione del nuovo Visitor Center a Francoforte per mercoledì alle 18.15, mentre giovedì alle 12.30 verranno pubblicati i verbali della riunione di settembre. L’attenzione degli operatori di mercato è alta, anche perchè il tapering potrebbe iniziare già nel mese di ottobre. Questa mattina sono poi previsti i dati Pmi definitivi, dopo le premesse più che positive delle letture flash della scorsa settimana.

Per quanto riguarda il Regno Unito l’Evento più importante per la settimana è rappresentato dal PMI manifatturiero che è previsto per mercoledì alle 9.30, PMI che è previsto in calo a 56.4 dalla lettura di 56.9, dopo che la settimana scorsa i dati hanno mostrato un rallentamento della crescita economica.

Ricordiamo come nella giornata di domani la borsa di Francoforte sarà chiusa per festività.

Asia e Oceania

Questa settimana i mercati cinesi saranno chiusi per festività, anche se l’evento più importante è rappresentato dalla riunione del comitato esecutivo della Reserve Bank of Australia, che si terrà martedì alle 5.30 italiane. Secondo le previsioni degli operatori la banca centrale australiana manterrà i tassi d’interesse stabili all’1.5% per il tredicesimo mese consecutivo. Nel mese di agosto i dati sul mercato del lavoro australiano sono stati particolarmente positivi, con 54200 nuovi posti di lavoro generati e le previsioni della RBA sulla crescita economica del paese sono particolarmente positive, dato che è prevista una crescita economica annua del 3% per i prossimi anni. Tuttavia il governatore Philip Lowe l’altro mese ha però dichiarato che un atteso aumento dei tassi d’interesse a livello globale non avrà implicazioni automatiche per la politica monetaria.

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 02/10/2017

------------------------------------------------------------
Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei cfds">cfds">cfds">CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.