Settimana ricca di appuntamenti per i mercati finanziari, che avrà il suo momento più importante mercoledì 27 con la riunione del board della Fed. Anche se non ci si aspettano nuovi interventi sui tassi, sarà molto importante analizzare le parole della Yellen per capire la reazione della Fed ai rovesci violenti subiti dai mercati in queste prime settimane dell'anno. Configurate gli allarmi della Next Generation e attenzione alla volatilità che si genera in queste particolari fasi in prossimità di una notizia importante. Per giovedì è invece atteso il dato al Pil per il Regno Unito, le attese sono sicuramente positive, ma fino a questo punto il governatore della Boe Carney ha preferito mantenere un atteggiamento molto dovish. Può un dato di crescita al di sopra delle attese avvicinare il momento della stretta monetaria e ridare forza alla sterlina? Sul fronte delle materie prime attenzione al dato previsto per il 27 gennaio relativo alle scorte di petrolio. Una discesa dei barili stoccati nei magazzini americani potrebbe dare nuova forza all'oro nero dopo le ultime due sedute positive che hanno risollevato l'oro nero dai minimi degli ultimi anni. --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.