I sondaggi relativamente al referendum circa l’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea, a sole sei settimane dalla consultazione, danno perfettamente alla pari i due fronti, "Remain" e "Brexit". Ciò genera incertezza che influisce pesantemente sui mercati tanto da poterla ritenere la causa della perdita di slancio, se non del sensibile peggioramento, dell'economia del Regno Unito. La pubblicazione dei dati relativi al PIL del primo trimestre 2016 mostra che l'economia britannica ha rallentato all'inizio dell'anno, quando il suo tasso di crescita si è fermato al livello più basso dal 2013, cioè 0,4% su base trimestrale e 2,1% su base annuale. Per la prima volta poi, negli ultimi tre anni, l'indice PMI manifatturiero di aprile è finito in territorio di contrazione, ben al di sotto delle aspettative di mercato (49,2 rispetto al 51,2 atteso). A marzo, inoltre, la produzione industriale è cresciuta meno del previsto (0,3% rispetto allo 0,5%), segnalando un secondo calo trimestrale consecutivo. Al di fuori del settore industriale, che si trova decisamente in fase di recessione, negli ultimi mesi anche i settori dei servizi e delle costruzioni hanno rallentato in maniera significativa. Il mese scorso, infine, la fiducia dei consumatori nel Regno Unito è scesa al suo livello più basso dal dicembre 2014. Nel complesso il Regno Unito sta inviando segnali deboli di crescita rispetto all'Eurozona --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.