Gli elettori hanno bocciato la riforma costituzionale italiana e il premier Matteo Renzi si è assunto tutta la responsabilità del risultato, annunciando le dimissioni, che avverranno nel pomeriggio, quando salirà al Quirinale dopo una breve riunione del consiglio dei ministri. Nel frattempo in Austria il verde Alexander Van der Bellen ha vinto le elezioni presidenziali, battendo il populista e nazionalista Norbert Hofer con il 53,3% delle preferenze. Sul fronte macro, sono arrivate buone notizie dalla Cina dove il Pmi servizi Caixin è salito a 53,1 punti a novembre dai 52,4 di ottobre. L'euro è sceso nettamente in scia alla vittoria del no al referendum costituzionale italiano, con il cross tra la moneta unica e il dollaro che ha toccato un minimo a 1,0505, livelli che non si vedevano dal 6 marzo dello scorso anno. --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.