La pubblicazione delle minute del Fomc ha dato una visione ancora più precisa di quello che saranno le prossime mosse della Fed, con il mercato che ormai sembra dare per scontato l’aumento dei tassi nella prossima riunione fissata a metà dicembre. I principali listini hanno reagito positivamente con rialzi generalizzati, anche perché dai verbali è emerso come tra i membri del board si siano allentate le preoccupazioni relative ai mercati emergenti. Con ogni probabilità il rialzo dei tassi sarà graduale, anche perché le autorità di politica monetaria non sono sicuri di quale impatto possa avere il liftoff sui mercati, come ha ammesso il presidente della Fed di New York William Dudley . Anni di politiche monetarie accomodanti hanno gonfiato il prezzo di alcuni asset e un’eventuale inversione potrebbe portare alla dolorosa esplosione di qualche bolla, con i mercati emergenti primi indiziati. Nelle ultime settimane, in particolare dopo l’incredibile report dei non farm payroll, il dollaro si è rafforzato contro le principali valute, indebolendo contestualmente le quotazioni delle materie prime che hanno ritestato minimi pluriennali. Ha del clamoroso il sell-off subito dall'argento che ha conosciuto ben 14 sedute consecutive in negativo (evento che non capitava dal 1950) e solo oggi ha visto un leggero recupero delle quotazioni. La dinamica ribassista è confermata anche dal grafico mensile, che evidenzia come il prezzo dell'argento stia tornando sui livelli predenti alla crisi finanziaria, dopo che nel 2011 ha toccato un massimo di 50$. Non diversa è stato l'andamento dell'oro, che non si è ripreso nemmeno dopo gli attentati di Parigi Alcuni esperti nella giornata di lunedì si erano sbilanciati su un possibile rimbalzo dopo gli attentati di Parigi, dato lo status di bene rifugio per eccellenza. Male anche il petrolio, soprattutto il Brent che sembra essere pronto a ritestare i minimi di agosto. --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.