Europa

I titoli europei sono in gran parte positivi mentre ci avviamo verso la chiusura, dopo che la Federal Reserve ha espresso una valutazione positiva dell'economia statunitense la scorsa notte. L'umore in Europa è cautamente ottimistico, soprattutto perché non ci sono stati sviluppi sul fronte dei negoziati commerciali.

Il mercato italiano è in rosso dopo che è stato riferito che il governo di coalizione sta ancora tentando di aumentare le spese, il che sarebbe contrario alla politica di bilancio di Bruxelles. I trader sono preoccupati per una potenziale lotta politica tra Roma e l'UE e a loro volta i rendimenti dei titoli di Stato italiani stanno salendo. Il settore bancario italiano ha una forte esposizione al mercato dei titoli di stato e sta subendo pressioni. La prospettiva di un'amministrazione opposta a Bruxelles ha spaventato alcuni operatori, in quanto potrebbe innescare ulteriormente l'euroscetticismo.

Le azioni H & M sembrano essere di moda oggi dopo che la società ha registrato un balzo del 9% nelle vendite del terzo trimestre. Le vendite online sono aumentate del 32% negli ultimi tre mesi e ciò ha anche stimolato la fiducia degli azionisti, perchè dimostra che l'azienda si sta adeguando ai cambiamenti nel settore della vendita al dettaglio. Il gruppo sta aprendo meno negozi e ha ottenuto affitti più competitivi su negozi nuovi ed esistenti. La società sta chiaramente cambiando strategia e l'attenzione sarà più rivolta alle vendite online e meno agli store fisici. Gli inventari della maison sono ancora "alti" e questo è fonte di leggera preoccupazione. Il prezzo delle azioni ha avuto un gap rialzista e finchè si mantiene al di sopra della media mobile a 200 giorni a 141,28 corone svedesi, le sue prospettive potrebbero rimanere positive.

Saga ha rivelato un calo del 4% nei profitti del primo semestre in quanto l'azienda ha abbassato i prezzi per attirare nuovi clienti. Lo scorso dicembre, il gruppo ha emesso un profit warning e la reazione è stata quella di ridurre i prezzi al fine di mantenere i clienti e attrarre nuovi affari. La decisione ha comportato minori profitti, ma i costi generali sono stati ridotti da 126 milioni a 120 milioni di sterline.

Stati Uniti

Le azioni sono in rialzo questo pomeriggio dopo che la Federal Reserve ha aumentato i tassi di interesse ieri sera. La mossa ha soddisfatto le aspettative e le dichiarazioni successive sono state da "falco", mentre i trader considerano alta la probabilità di un rialzo dei tassi a dicembre. Gli operatori stanno anticipando che la banca centrale degli Stati Uniti possa mantenere il suo ciclo di rialzi nel nuovo anno.

L'economia statunitense è cresciuta del 4,2% nel secondo trimestre. Il rapporto sulle richieste di sussidio di disoccupazione è passato da 202.000 a 214.000 unità, ma è ancora vicino a al minimo degli ultimi decenni. Il dato sui beni durevoli ha mostrato un aumento del 4,5% ad agosto, ma il rapporto che non considera il settore dei trasporti è cresciuto solo dello 0,1%.

Il deficit commerciale per gli Stati Uniti si è ampliato a 75,83 miliardi di dollari, il massimo da dieci anni a questa parte. Sembra che le importazioni di automobili siano aumentate mentre il Presidente Trump minacciava di imporre tariffe doganali sulle merci dalla Cina. L'allargamento del deficit commerciale rischia scateneare le ire del presidente Trump, e vedendo che ha altre tariffe pronte nella sua manica, questo dato potrebbe spingerlo a fare maggior pressione sulla Cina.

Forex

Il dollar index è stato rafforzato dagli indicatori economici ampiamente positivi pubblicati negli Stati Uniti. Il biglietto verde ha iniziato la sessione su una nota positiva a causa dell'aggiornamento ottimista della Fed di ieri, e gli annunci economici di oggi hanno spinto il biglietto verde ancora più in alto.

EUR/USD è in rosso a causa proprio della forza del dollaro. La Germania ha registrato un notevole aumento dell'inflazione, ma la coppia di valute è rimasta insensibile alla notizia. Il tasso di inflazione su base annua è salito al 2,2% a settembre - in crescita dall'1,9%. Il balzo del costo della vita suggerisce che la domanda è forte e che fa ben sperare per l'economia tedesca.

GBP/USD è anch'esso in ribasso a causa del rally del dollaro statunitense. È stata una giornata tranquilla in termini di indicatori economici dal Regno Unito, quindi il movimento di oggi è stata guidata dal dollaro. La mancanza di chiarezza in relazione alla Brexit continuerà a restare sospeso sulla sterlina. La sterlina ha avuto una settimana negativa, ma finchè si manterrà sopra a 1,3000, le sue prospettive potrebbero rimanere positive.

Materie Prime

L'oro è sceso al livello più basso dalla fine di agosto a causa del rally del biglietto verde. L'oro è stato zavorrato di recente dal dollaro americano, e la prospettiva di ulteriori rialzi dei tassi dalla banca centrale degli Stati Uniti probabilmente manterrà la pressione sull'oro. Il metallo ha avuto una tendenza al ribasso da aprile e, dato il movimento di oggi, potrebbe rimettere nel mirino area 1,160 $.

Il WTI e il Brent sono di nuovo in rialzo in quanto i trader rimangono preoccupati per i livelli di offerta futuri, dato che gli Stati Uniti applicheranno nuove sanzioni nei confronti dell'Iran a partire da novembre. Ad incrementare le paure che circondano le preoccupazioni sui livelli di offerta, il segretario all'Energia degli Stati Uniti, Rick Perry, ha detto che il governo non ha intenzione di utilizzare le riserve di greggio di emergenza.

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance