Durante la notte, l'indice dei prezzi al consumo cinese su base annua è arrivato all'1,9% per giugno, mentre gli economisti si aspettavano l'1,9% e il precedente era era di +1,8%.

IL'indice dei prezzi alla produzione è stato del 4,7%, mentre la stima di consenso era del 4,5% e la relazione di maggio era del 4,1%.

La sterlina ha subito un duro colpo ieri dopo le dimissioni di David Davis e Boris Johnson - due ministri del governo. Gli annunci hanno fatto pressioni sul primo ministro May, e ieri ha annunciato che il Regno Unito dovrebbe essere pronto per un "no-deal Brexit". Sembra che la signora May abbia lasciato sul tavolo l'opzione "non-trattare" come un modo per placare gli elementi più euroscettici del suo partito. Survival è il nome del gioco in politica, e dato il terreno traballante su cui è Theresa May, potremmo vedere un ulteriore appagamento dell'ala pro-Brexit del partito conservatore.

Le azioni europee e statunitensisono salite mentre i timori commerciali si sono attenuati. Lo stallo tra Stati Uniti e Cina è ancora vivo e vegeto, ma non ci sono stati nuovi sviluppi come un segno positivo da parte degli investitori. La disputa commerciale tra Washington DC e Bruxelles si è un po' raffreddata e i trader terranno d'occhio il presidente Trump questa settimana, mentre sarà in Europa per il vertice della NATO. Trump probabilmente giocherà la carta "America first", che potrebbe irritare qualcuno e pesare sull'azionario.

Le azioni dell'Eurozona sono state anche aiutate dai commenti positivi di Mario Draghi, il capo della Banca centrale europea (BCE). Draghi ritiene che il blocco valutario sia su un percorso autosufficiente, e l'obiettivo è ancora quello di ridurre il programma di acquisto di bond entro la fine di quest'anno. È probabile che i tassi di interesse rimangano in sospeso fino almeno alla seconda parte del 2019. L'aggiornamento è arrivato con un avvertimento, in quanto Draghi ha espresso preoccupazione per il fatto che le politiche protezionistiche potrebbero mettere a rischio la crescita nell'area dell'euro. Jerome Powell, il capo della banca centrale degli Stati Uniti, ha anche espresso preoccupazione per lo stato delle relazioni commerciali globali negli ultimi discorsi.

Ci sono una serie di annunci economici che dovrebbero essere rilasciati questa mattina. Alle 10.30 il Regno Unito pubblicherà l'ultimo dato relativo alle costruzioni, la produzione industriale e la produzione manifatturiera e la bilancia commerciale delle merci. I trader seguiranno da vicino le relazioni, per vedere se l'attività economica britannica è aumentata nel secondo trimestre.

Alle 11.00 verrà rilasciato lo ZEW tedesco, con una previsione di -18, rispetto a -16.1 di giugno. Vale la pena notare che la relazione di giugno è stata la lettura più bassa da settembre 2012.

EUR / USD - è andata in rialzo dalla fine di giugno, e una rottura al di sopra dell'area 1.1850 potrebbe spianare la strada a 1.2000. Una mossa al di sotto della regione 1.1510 potrebbe mettere 1.1400 nel radar.

GBP / USD - ha registrato una tendenza al ribasso da aprile, ma recentemente salito in modo significativo. Una mossa al di sopra di 1.3315 potrebbe portare 1.3472 in gioco. Se la mossa ribassista più ampia continuasse, potrebbe mettere nel mirino 1.3049.

EUR / GBP - ha registrato una tendenza al rialzo da metà aprile e se la mossa rialzista continuasse potrebbe raggiungere gli 0.8900. Un pullback potrebbe trovare supporto a 0,8785 - la media mobile a 100 giorni - mentre una rottura a 0,8785 potrebbe portare a 0.8725.

USD / JPY - ha spinto al rialzo da fine maggio e se il livello di 111.39 fosse suerato potrebe aprire la strada a 113.57. Una mossa al ribasso potrebbe trovare supporto a 109,37 - 109,19 area.

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 10/07/2018

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei cfd e del Forex alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance