I mercati azionari europei hanno avuto una sessione mista ieri.

 

Il FTSE 100 ha continuato ad essere aiutato da prezzi delle materie prime più solidi.  Metalli e petrolio hanno aiutato il benchmark britannico e la forte performance della Royal Dutch Shell è stato un ulteriore vantaggio per il FTSE 100, in quanto ha un alto peso nell'indice.

 

L'eurozona è stata una storia diversa. Il FTSE MIB è finito in rosso mentre gli ultimi dati sul PIL dall'Italia hanno confermato che il paese è entrato in recessione. Nel quarto trimestre del 2018, l'economia si è contratta dello 0,2% e questo risultato, combinato con una contrazione dello 0,1% nel terzo trimestre, equivale a una recessione. La terza più grande economia nell'eurozona è in recessione e dato che ultimamente abbiamo visto  aggiornamenti economici deboli da Francia e Germania, questa crisi economica potrebbe durare.

 

Ci sono state indiscrezioni  secondo cui il governo tedesco avrebbe approvato una fusione tra Deutsche Bank e Commerzbank, solo per cercare di aumentare la fiducia nel settore bancario. La notizia ha fatto scendere entrambe le azioni  e il DAX è finito in rosso. Il tasso di disoccupazione nell'eurozona a dicembre si è mantenuto stabile al 7,9% - soddisfacendo le previsioni. La regione è cresciuta dello 0,2% nell'ultimo trimestre dello scorso anno, secondo le previsioni.

 

Oggi, alle 11, verranno pubblicati i dati  sull'inflazione dei prezzi al consumo  dell'eurozona e l' inflazione core, e gli economisti si attendono rispettivamente una crescita del prezzi dell'1,4% e dell'1%.

 

Lo S&P 500 ha raggiunto il livello più alto dall'inizio di dicembre, mentre l'aggiornamento neutrale della Federal Reserve di mercoledì ha spinto al rialzo il mercato. L'indice  è rimbalzato poco dopo Natale e quando la Fed ha detto che sarà "paziente" in relazione ai tassi, ha incoraggiato ulteriori acquisti.

 

Durante la notte, la Cina ha annunciato il sondaggio Caixin sulla produzione cinese, e il rapporto è arrivato a 48,3,  rispetto alla lettura a 49,7 di dicembre. La lettura durante la notte è stata la più bassa dall'inizio del 2016. Nonostante il dato debole, le azioni asiatiche hanno avuto una sessione mista, dal momento che il presidente Trump ha detto che spera di raggiungere un accordo commerciale con la Cina prima della scadenza di marzo.

 

Il non farm payroll delle 14.30  sarà il momento saliente della sessione. 

Il report sui non farm payroll alle 14.30 sarà il momento saliente della sessione. Il rapporto sull'occupazione sembra destinato a mostrare un aumento di 165.000 nuovi posti di lavoro a gennaio, rispetto a 312.000 che sono stati aggiunti a dicembre. Il tasso di disoccupazione dovrebbe mantenersi stabile al 3,9% e si prevede che la crescita media dei salari su base annua rimarrà al 3,2%. La componente relativa ai salari dell'aggiornamento è molto importante in quanto i lavoratori che guadagnano di più, tendono a spendere di più e guidano l'economia.

 

I dati sui PMI manifatturieri da Italia, Francia e Germania verranno rilasciate tra le 9,45 e le 9,55 e la stima di consenso è rispettivamente di 48,8, 51,2 e 49,9. L'aggiornamento del PMI manifatturiero del Regno Unito verrà rilasciato alle 10.30 e 53.5 è il dato atteso.

EUR/USD ha ampiamente spinto verso l'alto da metà novembre e, se il trend positivo continua, potrebbe ritestare l'area di 1,1570. Una rottura sotto l'area di 1.1300 potrebbe portare in gioco 1.1216.

GBP/USD ha spinto in rialzo da oltre un mese, e se si mantenesse sopra l'area di 1.3000, potrebbe portare 1.3361 in gioco. Il supporto potrebbe essere trovato nella regione 1.2815.

EUR/GBP ha spinto al ribasso dall'inizio del mese e il supporto potrebbe entrare in gioco a 0 8620. La media mobile a 200 giorni a 0,8863 potrebbe agire come resistenza.

USD/JPY se riesce a tenere sopra l'area 109,20, potrebbe mettere nel mirino 110,00 o 111,24 - in corrispondenza della media mobile a 200 giorni. 108,00 potrebbe fornire supporto.

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 01/02/2019

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.